Sport

Acqua&Sapone Unigross Futsal: sbancata Eboli, nerazzurri di nuovo in vetta alla serie A

Città Sant’Angelo. L’Acqua&Sapone Unigross prova a rendere noiosa e scontata la serata del PalaSele portandosi sullo 0-4 ad inizio ripresa con una prestazione di altissimo spessore. La Feldi Eboli la riapre con orgoglio e qualità – e portiere di movimento – fino a quando può, poi deve cedere alla capolista della serie A e incassare la sua prima sconfitta stagionale. Il 5-2 dei nerazzurri vale il poker di vittorie consecutive in questa stagione e 12 punti già in cassaforte.
Scarpitti vince anche senza Lukaian, che era squalificato ma ha voluto partecipare alla trasferta e ha seguito i compagni dalla tribuna del PalaSele: la Bestia tornerà venerdì al Palarigopiano contro il Real San Giuseppe.
La partenza è un biglietto da visita interessante per i ragazzi del presidente Barbarossa: Dudu al 2’ in diagonale, al 3’ è il Toro Gui con un destro volante dalla distanza a sbattere su un palo clamoroso. Chano prima che scocchi il 5’ impegna Mammarella per la prima parata della serata. Passano pochi secondi e i nerazzurri, però, la sbloccano: piazzato dalla distanza di Fetic, Bissoni preoccupato del suo uomo s’avventa sulla palla ma finisce per bucare la propria porta. Lo sloveno potrebbe raddoppiare qualche secondo dopo, ma il suo piatto indirizzato all’incrocio non trova l’obiettivo. Ma è la serata del gigante dell’est, che a metà tempo su punizione calibra il sinistro a giro e trova il 2 a 0 (con una leggera deviazione di Romano). Momento di black out per i campani, che incassano anche il tris nerazzurro firmato da Dudu con un destro rasoterra dalla distanza. La partita resta comunque molto aperta, con la Feldi che preme per riaprire i giochi, trovando un rigore prima dell’intervallo. Ma Mammarella ipnotizza Luizinho: porta inviolata.
La ripresa si apre nel segno dell’equilibrio, ma l’Acqua&Sapone è pronta a colpire. E lo fa prima del 5’: Coco innesca il “Toro” Gui, girata e poker nerazzurro. Riquer anticipare la mossa del portiere di movimento con l’ex Canabarro quinto di movimento. Alla lunga la scelta funziona per accorciare le distanze all’8’ con Chano e al 10’ proprio con il quinto di movimento. Scarpitti chiama time out e sceglie la contromossa spregiudicata: Gui come uomo in più quando c’è il possesso palla. Per due volte il quinto gol è praticamente fatto, ma manca la precisione, così la Feldi resta in vita fino alla fine. Anche grazie al palo, che dice no a Calderolli. Ma il numero 9 nerazzurro la chiude a 2’ e 30’’ dalla sirena.
FELDI EBOLI – ACQUA&SAPONE UNIGROSS 2-5 (p.t. 0-3)
FELDI EBOLI: Dal Cin, Moura, Romano, Caruso, Chino, Tres, Bissoni, Chano, Luizinho, Senatore, Caponigro, Canabarro, Pasculli, Glielmi. All. Riquer.
ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Marrazzo, Fusari, Murilo, Calderolli, Coco Wellington, Gui, La Bella, Misael, Fetic, Rafinha, Dudu, Mambella, Fior. All. Scarpitti.
ARBITRI: Menichini di Ercolano, Sgueglia di Civitavecchia, crono Marino di Agropoli.
MARCATORI: nel p.t. 5’08’’ Bissoni (FE, aut.), 9’30’’ Fetic (A), 10’04’’ Dudu (A); nel s.t. 4’30’’ Gui (A), 8’ Chano (FE), 10’ Canabarro (FE), 17’30’’ Calderolli (A).
NOTE: ammoniti Dal Cin (FE), Fusari (A), Chino (FE), Tres (FE), Canabarro (FE), Caponigro (FE).

Related posts

Premio Prisco, i finalisti della XVIII edizione. A Mancini il Premio Speciale della Giuria

redazione

L’amministrazione comunale premia l’Atletico Sambuceto promosso in serie B

redazione

Chieti, Ousmane Diop è neroverde

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy