Cronaca

Pescara, Istituto Alberghiero ‘De Cecco’: evento contro la Violenza di Genere

Pescara. Si svolgerà lunedì prossimo, 23 novembre, alle ore 10, l’evento promosso dall’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara su ‘Stop alla Violenza di Genere – Come riconoscere le relazioni violente e come chiedere aiuto’, iniziativa assunta in collaborazione con l’Associazione Ananke in occasione della ricorrenza del 25 novembre – Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
All’evento, che, a causa dell’emergenza Covid-19, si terrà a distanza tramite la piattaforma G-Suite, prenderanno parte la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ Alessandra Di Pietro; l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara Adelchi Sulpizio; Brunella Capisciotti, psicoterapeuta – responsabile del Centro antiviolenza Ananke; Rosa De Fabritiis, docente referente del percorso formativo. E saranno presenti le classi terze indirizzo Enogastronomia, sezioni A ed F, e indirizzo Sala e Vendita sezione A, e le classi quarte indirizzo Enogastronomia sezione H, indirizzo Sala e Vendita sezione B.
“La pandemia sanitaria in corso – ha sottolineato la dirigente Di Pietro – non deve farci dimenticare che ci sono anche altre emergenze nel nostro vivere quotidiano, fra le quali la violenza contro le donne che non accenna a diminuire. Anzi, gli ultimi dati ci dicono che proprio le circostanze eccezionali determinate dal Covid-19, che ha imposto una convivenza forzata e continua all’interno delle mura domestiche, ha ulteriormente acuito i motivi di dissidio, di contrasto, di scontro, talvolta anche latenti, all’interno delle famiglie, spesso facendo emergere situazioni critiche e difficili sino a quel momento insospettabili. Il nostro Istituto, da anni impegnato in prima linea nel contrasto contro ogni forma di violenza, da quella di genere al bullismo al cyberbullismo, in difesa dei principi della legalità e del rispetto della persona, ha scelto di affrontare la tematica, anche per riaccendere le luci dei riflettori sulla Giornata internazionale contro la violenza di genere, che si celebrerà comunque il prossimo 25 novembre”. “Abbiamo voluto promuovere – ha spiegato la psicoterapeuta Capisciotti, responsabile di Ananke – un momento di confronto e incontro istituzionale rivolto in modo specifico agli studenti, ai ragazzi, perché è fondamentale continuare a parlare di quegli episodi che spesso, purtroppo, possono dare luogo a vere e proprie tragedie familiari o relazionali, perché è importante insegnare ai nostri ragazzi a riconoscere i primi segnali di una relazione violenta, dunque sbagliata, e che è possibile chiedere aiuto, farsi sostenere in un percorso utile a uscire dal giogo di una violenza, quando si è vittime, ma anche in un cammino di risveglio e di rinascita, di recupero, quando si è carnefici, talvolta anche involontariamente, a causa di esperienze pregresse, di patologie sconosciute, di fatti stratificati nel proprio vissuto che inducono a comportamenti violenti. E lunedì affronteremo tale nodo attraverso la presenza e la partecipazione di esperti che per lavoro o impegno politico si trovano spesso a fronteggiare tali situazioni”.

Related posts

Chieti, Erga Omnes: convegno sulla disabilità alla d’Annunzio

redazione

Il CdA Hera approva i risultati del primo semestre 2017

admin

A Castel di Sangro nominati gli Ambasciatori d’Abruzzo nel mondo 2019

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy