Cultura e eventi

“Peccato”, il nuovo singolo del cantautore romano Dinosauro

A volte ho soltanto paura di tutto, ma quando mi fermo sbaglio, quando mi fermo piango
Peccato è il nuovo singolo di DINOSAURO, dal 20 novembre su tutte le piattaforme digitali.

“Peccato è il quarto capitolo della storia che sto raccontando con Dinosauro, è il capitolo dove faccio i conti con chi sono e me ne assumo tutte le responsabilità. L’ho scritto in un periodo in cui ho messo in discussione tutto quello in cui ero coinvolto e ho ricostruito me stesso con una consapevolezza diversa. In quel periodo vivevo già con Jacopo, scrivevo il testo e lui me lo cantava sopra con la chitarra mentre cercavo ancora le parole giuste ed è uscita una canzone potente, vera e storta.”

La produzione del brano in questo caso è stata affidata a Jacopo Castagna e Stefano Maura (Le Larve) ed è stato un vero e proprio esperimento. Il brano ha una struttura estremamente insolita e un ritornello che entra come coro e rimane fino alla fine della canzone. I suoni e gli arrangiamenti sono il valore aggiunto di Stefano (chitarrista e producer).
La copertina è di Lorenzo Lanni a partire da una sua foto di Dinosauro e Jacopo che in questo periodo storico vivono anche insieme a Roma per amicizia, per quel briciolo di adolescenza che serve alla musica e per mischiare ancora di più i loro percorsi artistici.
Produzione artistica: Jacopo Castagna e Stefano Maura
Mix e Master: Marco Testa (Sinusoide Studio)

Bio

Dinosauro è un estino animale che risorge ogni notte.
Il progetto nasce dall’esigenza di raccontare una storia fatta di tanti pezzi, tutti fondamentali, per reagire ad un’estinzione intellettuale ed emotiva. Dinosauro è un progetto che prima di tutto ha bisogno di una voce più che di un volto.
La produzione musicale dei brani è affidata di volta in volta a musicisti e produttori diversi nessuno a caso per dare i giusti colori alle parole scelte per raccontare un pezzo di una storia più complessa.
Il nome del progetto è Dinosauro perché i dinosauri sono un retaggio del passato di tutti, ci affascinano sempre ma, ancora c’è chi ha il dubbio che siano esistiti. La verità è che si sono estinti. Un bel segnale nei confronti di un mondo che ci piace sempre meno.

Related posts

Istituto ITAS di Alanno, in arrivo 222.000 euro per il ripristino dell’agibilità

admin

“Il mare di Gabriele”di Francisco Jose Fernandez sarà presentato al Vittoriale degli italiani

redazione

Pescara, Area di Risulta: tempi serrati per arrivare al progetto

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy