Cronaca

Chieti, buoni spesa: quasi 400 istanze sulla App collezionate in un solo giorno

Sindaco e assessore Maretti: “L’App funziona, sono tante le richieste arrivate tramite dispositivi. Cercheremo di ristorare il numero maggiore di famiglie, a tal fine ricordiamo di aiutarci attraverso donazioni”

Chieti. In un giorno sono stati circa 400 gli accessi alla App Smart.Pa/Chieti per l’erogazione dei buoni spesa del DPCM governativo Ristori ter. Ieri sera l’avviso è stato pubblicato sul sito del Comune di Chieti e da allora le compilazioni tramite App sono state 388. Di queste non tutte sono state inviate. Ricordiamo ai cittadini che la domanda deve essere correttamente compilata e inviata sempre tramite App. Sono 22 le manifestazioni d’interesse da parte di attività commerciali dove potranno essere spesi i buoni. Per chi fosse impossibilitato ad inviare l’istanza tramite smartphone, tutta la documentazione, avvisi e moduli beneficiari ed esercenti è disponibile a questo link:

https://www.comune.chieti.it/il-comune/concorsi-bandi-gare-e-avvisi/concorsi-e-avvisi-pubblici/avviso-pubblico-per-l-erogazione-di-buoni-spesa-e-di-prima-necessita.html

Video tutorial per utilizzare la App “ smart.PA”

“Ci aspettavamo tante richieste, perché si tratta di fondi molto attesi – riferiscono il sindaco Diego Ferrara e l’assessore all’Innovazione sociale Mara Maretti – come dimostrano i tantissimi accessi registrati. Speriamo di riuscire a dare una risposta importante ai bisogni delle famiglie che si sono ritrovate in una situazione di difficoltà a causa del Covid, nuclei che vivono condizioni temporanee di svantaggio e che per questo non figurano nelle liste delle famiglie che il nostro segretariato sociale segue. Proprio consci di tale realtà, abbiamo voluto percorrere la via che assicurasse la massima copertura della platea potenziale dei beneficiari, garantendo tempestività, uguaglianza e trasparenza e l’inclusione delle situazioni transitorie, di quelle persone che a causa della perdita del lavoro o dello stop non riescono a far fronte con i propri redditi a tutte le esigenze manifestatesi con la pandemia. Al fine di non lasciare nessuno indietro, invitiamo la cittadinanza e tutti i soggetti che possono fare donazioni, a utilizzare il conto corrente bancario operativo del Comune “Chieti Sostiene”, il cui codice iban è il seguente: IT 41E03111 15500 000000002166, per arrivare anche a quanti non potranno essere inclusi nella misura che mette a disposizione dell’Ente 306.055,3 euro”.

Chi può fare richiesta.

Come da deliberazione della Giunta comunale n.44/2020, una buona parte dei fondi derivanti dal decreto legge Ristori Ter, del 23 novembre 2020, n. 154, è stata destinata alla distribuzione di buoni spesa i nuclei familiari, anche monoparentali, residenti nel Comune di Chieti che si trovano nella seguente condizione:

a. hanno percepito, nei 30 giorni antecedenti la data di pubblicazione dell’Avviso pubblico, relativamente al mese di novembre, un reddito complessivo non superiore a € 600,00. Tale limite è aumentato di € 100,00 per ciascun componente minore di età o disabile, fino ad un massimo di 1.000,00 euro;

b. b. dispongono di conto corrente (bancario oppure postale) con saldo complessivo, alla data di pubblicazione del presente Avviso, inferiore a € 3.000,00 per il primo componente del nucleo familiare, incrementato di € 1.000,00 per ogni ulteriore componente fino ad un massimo di 8.000,00 euro. In presenza di più titolarità di conti correnti nello stesso nucleo famigliare si dovrà considerare la somma dei saldi di ogni conto. Si precisa che per reddito complessivo di cui al punto a) si intende qualunque tipo di reddito a qualsiasi titolo percepito (lavoro autonomo, lavoro dipendente, pensione, reddito di cittadinanza, altre forme di sostegno pubblico e reddito da rendite).

Come usare i buoni.

L’importo dei buoni spesa, del valore nominale di € 25,00 ciascuno, è calcolato, sulla base del totale delle istanze pervenute e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, con priorità in caso di incapienza dei fondi per i nuclei privi di qualunque forma di sostegno e/o con minor reddito, come segue:

– nuclei familiari unipersonali Euro 150,00;

– nuclei familiari di due persone Euro 250,00;

– nuclei familiari di tre persone Euro 350,00;

– nuclei familiari di quattro persone Euro 400,00;

– nuclei familiari di cinque persone e oltre Euro 500,00;

I buoni spesa possono essere utilizzati esclusivamente:

− per l’acquisto delle seguenti tipologie di prodotti di prima necessità: generi alimentari, prodotti per neonati, detersivi, prodotti per l’igiene personale e degli ambienti. Non rientrano tra i beni acquistabili con il buono gli alcolici e i superalcolici;

− negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Chieti, il cui elenco aggiornato è pubblicato sul sito web comunale – sezione AVVISI

l buoni dematerializzati, riportanti ciascuno un codice a barre, saranno recapitati ai cittadini aventi diritto direttamente sulla APP oppure per posta elettronica e potranno essere spesi pressi gli esercenti convenzionati con il Comune di Chieti, dotati di lettore barcode, il cui elenco sarà disponibile sulla APP e sul sito istituzionale.

Come fare la domanda. Le domande, rese in forma di autocertificazione, ai sensi di legge, del possesso dei requisiti di ammissione, dovranno essere compilate e trasmesse digitalmente, mediante l’utilizzo della apposita APP denominata “smart.PA” scaricabile per i sistemi Android da Play Store e per i sistemi IOS da Apple Store.

Solo ed esclusivamente in caso di evidente impossibilità sarà possibile, con il supporto del Segretariato Sociale, compilare ed inoltrare l’istanza in modalità cartacea. Nella istanza si richiede anche di specificare la causa, derivante dall’emergenza COVID-19, che ha provocato gli effetti economici negativi, anche temporanei, sul reddito del nucleo familiare, come:

1. perdita o riduzione del lavoro (licenziamento, mancato rinnovo di contratto a tempo determinato, riduzione delle ore lavorative) senza attivazione di ammortizzatori sociali ovvero con ammortizzatori insufficienti in relazione al fabbisogno familiare;

2. sospensione temporanea dell’attività con partita IVA rientranti nei codici ATECO delle attività professionali, commerciali, produttive artigianali non consentite dal DPCM del 3 novembre 2020 e s.m.i.;

3. impossibilità di percepire reddito derivante da prestazioni occasionali/stagionali o intermittenti a causa dell’obbligo di permanenza domiciliare con sorveglianza sanitaria o per effetto della contrazione delle chiamate;

In caso di impossibilità a compilare la domanda tramite App e/o per ulteriori istruzioni è possibile:

1. contattare telefonicamente i seguenti uffici;

a. il Segretariato Sociale di Chieti, Viale Amendola 53_1° piano, al seguente numero 0871/341566 nei giorni feriali dal Lunedì al Venerdì nella mattinata dalle ore 9,00 alle ore 14,00 e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 15,00 alle 17,00;

b. il Segretariato Sociale di Chieti Scalo, Sede comunale di Piazza Carafa_1° piano, al seguente numero 0871_341330 nel giorno feriale del Mercoledì mattina dalle ore 9,00 alle ore 14,00;

2. richiedere soccorso istruttorio attraverso il seguente indirizzo: emergenza.covid@comune.chieti.it è consentito presentare una sola domanda per nucleo familiare.

Le richieste potranno essere inoltrate anche attraverso la collaborazione con, i Soggetti del Terzo Settore, le Associazioni di categoria e Patronati, il cui elenco sarà pubblicato ed aggiornato sul sito del Comune di Chieti e sulla APP dedicata.

Gli esercizi commerciali già accreditati per l’erogazione dei buoni spesa comunali e gli ulteriori operatori potranno aderire alla presente procedura secondo le modalità esplicitate nell’apposito AVVISO e mediante la compilazione ed invio della relativa manifestazione di interesse.

I buoni digitali avranno validità sino alla data del 28 febbraio 2021;

I buoni cartacei già erogati con la precedente procedura di Aprile 2020 eventualmente non ancora utilizzati, avranno validità solo sino alla data del 31 dicembre 2020 e quindi non saranno più spendibili e/o accettati dagli esercenti convenzionati dalla data del 1 gennaio 2021;

Si comunica, infine, che i cittadini che volessero fare donazioni per incrementare le risorse da destinare alla solidarietà alimentare possono versare il proprio contributo sull’apposito c/c bancario istituito dall’Ente denominato “CHIETI SOSTIENE-EMERGENZA COVID il cui codice iban è il seguente: IT 41E03111 15500 000000002166 e che le suddette donazioni sono defiscalizzate come previsto dall’articolo 66 del D.L. n. 18/2020.

Tutte le istruzioni riepilogate qui: https://sway.office.com/BqlBIeBfGs0YllyK?ref=Link

Related posts

Chieti, si spacciano per corrieri e truffano una ditta: in tre denunciati dai Carabinieri

redazione

Vasto, screening di massa: 4 sedi disponibili e 200 volontari impegnati

redazione

Francavilla, incidente al Macondo Festival: acrobata finisce all’ospedale

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy