Cultura e eventi Sport

Sergio Romano si riveste di biancazzurro: “Ho grandissime motivazioni, il mio ritorno non è una sorpresa”

Pescara. Sergio Romano è tornato al Pescara Calcio a 5, ecco le sue prime parole.

Sergio, bentornato, ti saresti mai aspettato di tornare un giorno a vestire la maglia biancazzurra?

Appena andato via, dopo aver trascorso un anno, difficilissimo per me, per lasquadra e per la società non pensavo proprio che un giorno sarei ritornato a Pescara. Ero arrivato con tantissimo entusiasmo ma furono davvero tante le delusioni accumulate in quel campionato. Venivo da un infortunio grave e fui costretto tutto l’anno a rincorrere una condizione di forma che non fu mai ottimale. Oggi, però, alla luce delle esperienze maturate in questi anni penso che se si è veri professionisti a volte le opportunità possono tornare a fare capolino e che in queste circostanze si abbia quasi l’obbligo di cogliere l’occasione di una rivincita. Il mio ritorno è una sorpresa molto relativa e non ci vedo niente di strano. Anzi ho l’opportunità di far vedere ai tifosi del Pescara il vero Romano e così di poter finalmente saldare un debito rimasto in sospeso. Adesso ci sono a mio avviso tutte le condizioni per poter far bene. La società è ambiziosa e lotterà per cinque trofei e per qualsiasi giocatore questo è il massimo. Io ho grandissime motivazioni e mi sento, rispetto a qualche anno fa, molto più maturo e pronto a dare un contributo importante. Sono fiducioso, molto fiducioso.

Troverai un sistema di gioco per te nuovo, sarà importante adattarti al meglio sin da subito. Hai già parlato con Colini?

Ho giocato contro le squadre di Fulvio Colini molte volte e nella seconda parte della scorsa stagione con mister Ricci facevamo lo stesso tipo di gioco e quindi sono già preparato per stare al passo con gli altri. So come lavora Colini, so che è molto esigente ma so che è anche molto chiaro. Mi considero un giocatore duttile e quindi non credo che avrò molti problemi per adattarmi. È un sistema collaudato, con giocatori che lo applicano da molti anni e dovrò lavorare per carpire da loro tutti i segreti necessari per difendere in modo coeso e coerente con i miei compagni. Ho già parlato con il mister, so già quello che mi aspetta: tanto lavoro e tanta applicazione. Ripeto, ritengo di avere le qualità e la determinazione giusta per potermi adattare velocemente al gioco della mia nuova squadra.

Quali sono le tue ambizioni per quanto riguarda la prossima stagione?

Le mie ambizioni collimano perfettamente con quelle di una Società, il Pescara, che gioca sempre e soltanto per vincere. Per me è il massimo perché anch’io sono molto ambizioso. Non faccio differenze o classifiche, alzare un trofeo è sempre bello e gratificante.

Vuoi mandare un messaggio ai tifosi?

Chi mi conosce sa che in campo non mi risparmio e che lotto sempre per vincere. Ai tifosi biancazzurri dico di starci vicino perché sono certo che ci prenderemo molte soddisfazioni. Prima di chiudere l’intervista permettimi di ringraziare Danilo Iannascoli, mister Colini e in modo particolare Matteo Iannascoli, che voluto fortemente questo mio ritorno a Pescara. Ringrazio naturalmente anche la Proneo, che mi ha assistito e che ha reso la trattativa facile e veloce. Buone vacanze a tutti!

Related posts

Il sottosegretario Giorgetti ed il presidente Cattaneo al Trofeo delle Regioni

admin

Vasto, pubblicati i bandi di gara per il Centro Aggregazione Giovani e Informagiovani

admin

Chieti, l’Associazione Cuochi Valle del Sangro organizza un corso di formazione gratuito

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy