Cultura e eventi Sport

Calcio a 5 Femminile, Daniela Ribeiro è del Pescara

Pescara. Altro arrivo per il club biancazzurra al femminile, Daniela Cristiana Neves Ribeiro, portoghese di Goldomar, per tutti semplicemente “Daniela”, è il nuovo portiere del Pescara. Da sempre titolare tra i pali della nazionale lusitana, cresciuta e affermatasi in Portogallo tra le fila dell’Associação Desportiva e Cultural da Escola Diogo Cão, Daniela è giunta in Italia nel 2013, ingaggiata dal Sinnai, squadra sarda dove ha militato, con la sola interruzione del campionato 2015/16, sino alla scorsa stagione. Ora per lei l’approdo, dalla Sardegna in terra d’Abruzzo, per vestire la casacca biancazzurra. È Matteo Iannascoli a confermare ufficialmente la conclusione della trattativa: “Dopo l’innesto di Vecchione e la conferma di Antonaci, il team di Everaldo Segundo potrà contare con l’arrivo di Daniela Ribeiro su una batteria di estremi difensori di primissimo livello. Ritengo che meglio di così non si potesse fare, Daniela è infatti, a livello internazionale, nel novero ristrettissimo delle più forti ed esperte interpreti del ruolo di portiere. Le invio un grande in bocca al lupo, certo che anche in maglia biancazzurra saprà confermarsi come una delle migliori giocatrici del nostro campionato”.

Intercettata telefonicamente, Daniela ha interrotto per qualche minuto le sue vacanze in Portogallo, concedendoci gentilmente la sua prima intervista da giocatrice del Pescara.

Ciao Daniela. Benvenuta a Pescara!

Grazie, conosco abbastanza bene Pescara, un luogo straordinario, una città bellissima di cui mi sono innamorata sin dal primo momento.

Dal 2013 in Italia prima al Sinnai poi a Milano, ancora al Sinnai e adesso a Pescara, ti senti ormai un po’ italiana nel modo di vivere e di pensare ?

Quella che per me doveva essere una breve e temporanea esperienza in terra italiana, una vacanza o poco più, si è trasformata nel tempo in una vera e propria scelta di vita. L’Italia, ormai, è casa mia e ringrazio tutte quelle persone che ho conosciuto e che mi hanno aiutato ad integrarmi in uno stile di vita e in una cultura che adesso sento profondamente mie. Devo dire che in questo sono stata molto fortunata, in particolare perché ho incontrato chi in questo percorso mi ha accompagnato e continua ad essere sempre felicemente al mio fianco. Questo, sia dal punto di vista sportivo che umano e affettivo, è per me totalmente gratificante.

Adesso approdi a Pescara in una squadra che è molto ambiziosa, crescono le tue responsabilità ma di sicuro anche le tue motivazioni.

Ho sostenuto sempre la fatica del mio lavoro con grandissime motivazioni ed anche a Pescara, ne sono convinta, sarà così. Certo, però, che le grandi ambizioni del Pescara accresceranno proporzionalmente anche le mie personali ambizioni. Il progetto sportivo del mio nuovo club è di primo livello, abbiamo una rosa di giocatrici bravissime e nel mio ruolo sarò accompagnata da due ragazze fantastiche. Tutto questo è un magnifico punto di partenza, il migliore. Adesso toccherà a me offrire alla causa il mio massimo impegno e tutta la determinazione necessaria per vincere e alzare i trofei.

Sei considerata un portiere che, oltre a parare, all’occorrenza fa anche gol, puoi descriverci le tue principali caratteristiche tecniche ?

Mi piace tantissimo lavorare in allenamento per migliorarmi e segnare qualche gol ogni tanto rappresenta per me una piccola soddisfazione che midà gioia e che conferma la bontà del mio lavoro in allenamento. Naturalmente il mio compito essenziale è parare e lascio volentieri alle mie compagne il compito di andare in gol. Dal punto di vista tecnico l’agilità è una delle caratteristiche principali del mio stile di gioco. Sono, inoltre, una che s’impegna molto nel lavoro ad ogni allenamento. Credo, infatti, che si possa e si debba migliorare, voglio sempre applicarmi per imparare cose nuove.

Conosci mister Segundo e qualcuna delle tue nuove compagne ?

Si, ho studiato il lavoro che mister Segundo ha portato avanti nella scorsa stagione e personalmente ci siamo già incontrati, avendo modo di parlarci e di approfondire la nostra reciproca conoscenza. Relativamente alle compagne di squadra, conosco molte di loro personalmente ed è bello sapere che al mio fianco mio delle giocatrici bravissime e delle ragazze fantastiche.

Sei una giocatrice di grande esperienza internazionale e di fortissimo carattere. Queste doti quanto potranno essere utili alla tua nuova squadra ?

Ognuna di noi ha sempre qualcosa da offrire alla propria squadra e graziealla mia esperienza spero di poter portare anch’io qualcosa in più e sopratutto di riuscire ad aiutare e a motivare al meglio le mie nuovecompagne. Dovremo procedere compatte, lottando alla morte per dare forma e sostanza ai nostri sogni.

Siamo arrivati alla fine di questa tua prima intervista da giocatrice del Pescara. Hai qualcosa da aggiungere ?

Si, permettimi di ringraziare soprattutto la mia nuova società, non solo per avermi accolto nel migliore dei modi ma sopratutto per tutto ciò che sta facendo per il calcio a 5 femminile. È gratificante,dopo aver speso tanti anni in questo sport,constatare che ci sono delle persone impegnatissime a traguardare”il nostro mondo” sempre più lontano. Infine un saluto affettuosissimo va a tutti i nostri, per me nuovi, tifosi.Spero di poter dare loro,insieme a tutte le mie compagne, tantissime soddisfazioni. A presto!

Related posts

Acqua&Sapone Unigross subito pirotecnica: cinquina alla Sandro Abate (5-1) e primato blindato

redazione

Chieti, “Educazione alla legalità economica”: a Scuola con la Guardia di Finanza

admin

L’assessore Campitelli su elezione di Concezio Memmo, neo presidente regionale della Lega Nazionale Dilettanti

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy