Cronaca

Il bilancio dell’ultima settimana della Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni ferroviarie di Marche, Umbria e Abruzzo

Pescara. 2 arrestati, 2 indagati e 1500 persone controllate, 190 pattuglie impegnate in stazione, 290 a bordo treno i servizi di pattugliamento: è questo il bilancio dell’attività, dell’ultima settimana, del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo.

In particolare, la Polizia Ferroviaria di Terni ha arrestato 2 cittadini egiziani per essersi rifiutati di fornire le proprie generalità e per i reati di oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale. I due giovani sono stati sorpresi dal capotreno a bordo del convoglio regionale Perugia/Roma, senza il regolare titolo di viaggio. Dopo averlo minacciato e insultato, i due, nella stazione di Terni, hanno aggredito fisicamente gli agenti della Polfer chiamati ad intervenire dallo stesso capotreno. Il Giudice del Tribunale di Terni ha convalidato l’arresto ed ha ordinato ai due imputati di non far ritorno nel Comune di Terni sino all’esito del processo che avrà luogo il prossimo 4 febbraio.

La Polizia Ferroviaria di Terni e di San Benedetto, inoltre, hanno denunciato due cittadini stranieri per rifiuto di fornire le generalità.

Related posts

Francavilla, i Carabinieri lo intercettano tra un furto e l’altro: arrestato

redazione

Origine delle psicosi, una nuova teoria scientifica della Clinica neurologica di Chieti

redazione

Vasto, Giro D’Italia: come cambia la viabilità

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy