Cronaca

Filovia, San Giovanni Teatino coinvolta nel progetto di mobilità ecologica

Grazie all’accordo con il Comune di Pescara, il percorso raggiungerà Via Amendola e Via Aldo Moro

San Giovanni Teatino. Il Comune di San Giovanni Teatino è coinvolto nel progetto di allungamento della filovia, di cui il Comune di Pescara è ente capofila, per la realizzazione di un tratto di circa 2,800 chilometri, da Via Amendola e Via Aldo Moro, fino alla rotatoria posta a intersezione con Via Caravaggio e via Trasimeno, nella zona commerciale. La Giunta comunale di San Giovanni Teatino, infatti, ha approvato una delibera con la quale viene condivisa la tavola progettuale trasmessa dal Comune di Pescara per la “Realizzazione del tracciato per BRT e acquisto di materiale rotabile”, redatta dalla società Columbia Group Srl.

Dopo una serie di incontri con il Comune di Pescara, questa mattina il Sindaco Luciano Marinucci e l’assessore all’Urbanistica Ezio Chiacchiaretta hanno incontrato il Sindaco di Pescara Carlo Masci, per condividere ulteriormente il Progetto di fattibilità dell’opera. Il Comune di Pescara richiederà ora al ministero dei Trasporti un finanziamento di 61.793.251 euro, che consentirà di realizzare 2 nuove linee ferroviarie con caratteristiche di BRT dirette, rispettivamente, verso Sud, in prossimità del confine con il Comune di Francavilla al Mare, e verso Ovest, appunto, fino al Comune di San Giovanni Teatino.

“Siamo felici di essere inseriti in questo grande progetto – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – che riconferma la centralità del nostro territorio all’interno dell’Area Metropolitana e che offrirà ai cittadini una mobilità ecologica e ancora più funzionale. L’allungamento della filovia da Via Amendola e Via Aldo Moro fino alla rotatoria a intersezione con Via Caravaggio e via Trasimeno, inoltre, costituisce un primo lotto dell’infrastruttura che, in futuro, interesserà anche Dragonara, vista la possibilità di congiungimento alla filovia del Comune di Chieti, di cui discuteremo con il Sindaco di Chieti Diego Ferrara, che ha il suo capolinea sulla ex Tiburtina Valeria, in località San Martino, a 1,5 chilometri dal confine comunale con San Giovanni Teatino”.

“La linea della filovia – aggiunge l’assessore all’Urbanistica Ezio Chiacchiaretta – è un ulteriore passo verso la realizzazione di una reale progettazione di una città metropolitana proiettata nel futuro. La mobilità è un argomento fondamentale nell’organizzazione di territori che si collegano, soprattutto per un Comune come il nostro, che è sede di grandi opere infrastrutturali quali l’aeroporto, lo svincolo autostradale, la ferrovia e viabilità strategiche di collegamento tra grossi centri quali la Tiburtina e l’Asse Attrezzato. Questa ulteriore sinergia fa seguito ai tavoli tematici di natura urbanistica e territoriale aperti fra tutti i Comuni dell’area vasta metropolitana, per dare un impulso concreto allo sviluppo delle nuove città”.

Related posts

Iniziativa #Spazzamare in tempi di Coronavirus

redazione

Acqua, a Balsorano incontro con gli attivisti brasiliani che lottano per i fiumi e il territorio

redazione

Centinaia di attivisti abruzzesi a Roma per il Clima VIDEO

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy