Sport

La top 3 allenatori con più esoneri nelle ultime due stagioni: Andreazzoli in pole, seguono Corini e Di Francesco

Si dice spesso: “L’allenatore è un mestiere diverso rispetto a quello del giocatore”. E’ un must quando si parla di calcio, un argomento quanto mai attuale, soprattutto se si pensa al clamore mediatico intorno alla figura di Andrea Pirlo, grandissimo ex calciatore ed esordiente-allenatore della Juventus, ma soprattutto se si pensa agli innumerevoli e ormai iconici esoneri dell’ex presidente del Palermo Zamparini.  Non tutti sono convinti delle doti da allenatore di Pirlo, così come tanti presidenti di Serie A non lo sono stati dei propri uomini in panchina. SuperNews approfondisce questa tematica, dedicando questo speciale agli allenatori che hanno subìto più esoneri nelle ultime due stagioni calcistiche, 2018-2019 e 2019-2020, mettendo in luce i protagonisti del “valzer delle panchine” tra i club di Serie A e non solo. I risultati del nostro studio eleggono la stagione 2018-2019 quella con più esoneri, 21 in totale, e i tecnici Andreazzoli, Corini e Di Francesco i professionisti che hanno subìto due esoneri nelle ultime due stagioni calcistiche. 

Stagione 2018-2019: 12 esoneri durante l’anno e 9 allenatori pronti a fare le valigie a fine stagione

Nel corso della stagione 2018-2019, 12 allenatori subiscono l’esonero. Ad ottobre 2018 sono Davide Ballardini e Lorenzo D’Anna a dover lasciare rispettivamente la panchina di Genoa e Chievo Verona: il primo sarà sostituito dal croato Ivan Juric, mentre al secondo subentrerà l’ex ct della Nazionale Gian Piero Ventura. Stessa sorte per l’allenatore dell’Empoli Aurelio Andreazzoli, che a novembre dello stesso anno viene sollevato dall’incarico dalla società. Al suo posto, sarà Giuseppe Iachini ad occupare la panchina azzurra. Novembre è anche il mese dell’esonero dell’appena citato Ventura, ingaggiato dal Chievo solo un mese prima, e dell’allenatore dell’Udinese Julio Velazquez, a cui subentrerà il torinese Davide Nicola. Il cambio allenatore avviene anche per il Frosinone, che a dicembre decide di affidare la squadra a Marco Baroni e di mettere un punto, invece, all’esperienza del tecnico Moreno Longo. Nello stesso mese finisce la brevissima esperienza di Juric al Grifone, durata circa 60 giorni, e inizia invece quella di Cesare Prandelli. Un altro esonero arriva dopo l’ottavo di finale di Champions League Porto-Roma 3 a 1 del 7 marzo 2019. Il risultato fallimentare spinge la società capitolina a sollevare dall’incarico il tecnico giallorosso Di Francesco per affidare la squadra ad un veterano, Claudio Ranieri. L’ultimo match di Stefano Pioli sarà Fiorentina-Frosinone 0 a 1 del 7 aprile 2019, dopodiché la Viola deciderà di esonerarlo per fare spazio all’ex giallorosso Vincenzo Montella. La stessa decisione viene presa dall’Udinese che, ormai poco convinta dell’operato di Davide Nicola, ingaggia al suo posto l’allenatore croato Igor Tudor. Tra i nomi del “valzer delle panchine” spicca anche quello di Giuseppe Iachini, che il 13 marzo 2019 risolverà il contratto che lo legava all’Empoli per lasciare nuovamente il club alla gestione di Aurelio Andreazzoli. Se nelle vesti di attaccante Filippo Inzaghi era un giocatore indiscutibile, in quelle di allenatore no: per questa ragione, anche per l’ex Milan, a gennaio 2019, arriva l’esonero da parte del Bologna. I rossoblù decidono di affidare la squadra ad un uomo di ferro, l’ex centrocampista dell’Inter Sinisa Mihajlovic.

A fine stagione sono 9 gli allenatori protagonisti del “valzer delle panchine”. Aurelio Andreazzoli, richiamato sulla panchina dell’Empoli a marzo 2019, nel mese di giugno decide di rifiutare l’offerta di rinnovo del contratto con la società empolese e di diventare, invece, il nuovo tecnico del Genoa, costringendo Cesare Prandelli ad abbandonare la panchina rossoblù. Anche Claudio Ranieri, allenatore della Roma, a giugno 2019 viene esonerato e sostituito dall’attuale tecnico giallorosso Paulo Fonseca. Giugno è un mese di cambiamento anche per la Vecchia Signora, che decide di spodestare Massimiliano Allegri, protagonista insieme ai suoi ragazzi di vittoriose annate calcistiche, per affidare la squadra all’ex tecnico del Napoli Maurizio Sarri. In casa Sampdoria, Marco Giampaolo lascia la panchina blucerchiata a Eusebio Di Francesco, mentre Marcolini eredita la guida del Chievo Verona da Domenico Di Carlo. Anche le milanesi decidono per il cambio allenatore a maggio 2019: Luciano Spalletti viene sostituito dal tecnico salentino Antonio Conte, mentre Gennaro Gattuso lascerà il Milan nelle mani di Giampaolo. Infine, Marco Baroni sarà costretto a lasciare il compito di allenare il Frosinone ad Alessandro Nesta.

Stagione 2019-2020: 14 allenatori fanno flop

Sono tre gli allenatori nel mese di ottobre a lasciare la guida della propria squadra: il tecnico del Genoa Andreazzoli, sostituito dall’ex Inter Thiago Motta, Giampaolo, che affiderà il Milan alla gestione di Stefano Pioli, e Di Francesco, ingaggiato dalla Sampdoria e ora sollevato dall’incarico a favore di Claudio Ranieri. L’allenatore dell’Udinese Tudor a novembre viene esonerato dalla società, che vedrà in Luca Gotti il degno sostituto. Nello stesso mese, anche Eugenio Corini, tecnico del Brescia, lascia la squadra, passando le redini del club bresciano alla figura di Fabio Grosso. Ma i colpi di scena non mancano mai: infatti, solo un mese dopo, Grosso viene sollevato dall’incarico e la società biancazzurra chiede di ritornare in panchina allo stesso Corini. Inoltre, a dicembre vengono esonerati altri tre allenatori: Ancelotti, Montella e Thiago Motta. Al posto dello storico tecnico rossonero subentra sulla panchina partenopea un suo ex allievo, Gennaro Gattuso, tutt’ora allenatore del Napoli, mentre tornerà nuovamente in scena Iachini per il post Montella della Fiorentina. Non risulta una “new entry” neanche il sostituto di Thiago Motta, ovvero Davide Nicola, il tecnico scelto per guidare i rossoblù verso risultati migliori. Entriamo ora nel 2020, e scopriamo quali allenatori hanno fatto “flop”. Rientrano nella categoria l’allenatore del Torino Walter Mazzarri, nuovamente il tecnico del Brescia Eugenio Corini e Leonardo Semplici, allenatore della Spal. Il tecnico toscano lascia l’eredità granata a Moreno Longo, Corini sviene sostituito dall’uruguaiano Diego Lopez e la scelta del nuovo tecnico della Spal ricade su Luigi Di Biagio. Ultimo cambio di allenatore in stagione in corso è quello del Cagliari, che a marzo decide di mandar via Maran e di affidarsi alle capacità dell’ex portiere nerazzurro Walter Zenga.

Anche quest’annata non è immune dagli esoneri di fine stagione. Infatti, ad agosto, il Lecce solleva dall’incarico Fabio Liverani, mentre il Brescia esonera Diego Lopez. I successori sono rispettivamente Eugenio Corini per la società giallorossa e Luigi Del Neri per quella bresciana.

Chi detiene il record dell’allenatore più esonerato nelle ultime due stagioni? Parimerito tra tre tecnici

Sono tre i tecnici ad aver subìto due esoneri nelle ultime due stagioni: Aurelio Andreazzoli, Eugenio Corini e Eusebio di Francesco. Il primo, assunto dall’Empoli, subisce un primo esonero nel novembre 2018. A marzo 2019 Andreazzoli viene richiamato dal club. Tuttavia, a giugno 2019, il tecnico toscano rifiuta il rinnovo biennale offertogli dalla società empolese e decide, invece, di iniziare una nuova avventura firmando un contratto con il Genoa. Purtroppo, l’esonero non tarda ad arrivare neanche sulla panchina rossoblù. Il tecnico lombardo Eugenio Corini subisce il primo esonero con il Brescia, a novembre 2019, un richiamo da parte della stessa società biancazzurra il mese dopo, un nuovo esonero a febbraio 2020 e il successivo ingaggio da parte del Lecce nel mese di agosto 2020. Chiude la classifica Eusebio Di Francesco, sollevato dall’incarico dalla Roma a marzo 2019, ingaggiato dalla Sampdoria a giugno dello stesso anno ed esonerato poi dalla stessa società blucerchiata ad ottobre 2019.

FONTE: https://news.superscommesse.it/gli-speciali/2021/01/la-top-3-degli-allenatori-piu-esonerati-nelle-ultime-due-stagioni-sul-podio-due-ex-roma-la-stagione-2018-2019-la-piu-fatale-21-esoneri-in-tutto-409172/

Related posts

Il Delfino Flacco Porto si assicura le prestazioni dell’attaccante Gabriel Petre

redazione

Montesilvano pronta ad ospitare la 6^ edizione della Coppa Italia Calcio a 5 per le Municipali

admin

La “Sieco Pigliatutto” primeggia in ambito regionale

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy