Cronaca

Monitoraggio dell’Arma di Pescara sui soggetti sottoposti a misura con obblighi: arrestati due cittadini per evasione

Pescara. Nella tarda serata di ieri, gli uomini delle “Gazzelle” del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, un 42enne pescarese, sorpreso in questa via Tavo, fuori dal proprio domicilio, senza alcuna autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria.
L’arrestato è stato, quindi, nuovamente ristretto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, che si è celebrato nella mattinata odierna, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
Tale arresto è la risultante di una più ampia manovra di controllo del territorio, frutto di analisi sistematica delle dinamiche sociali e criminali dell’Hinterland pescarese, su cui da un po’ di tempo, tra le varie attività e obiettivi istituzionali, si sta concentrando l’attenzione dei Carabinieri di Pescara.
Pertanto, nell’ottica dunque di implementare il focus su tale problematica e di arginare fattivamente il problema predisponendo servizi ad hoc, i Carabinieri, sempre nella giornata di ieri, hanno tratto in arresto un altro soggetto, anch’egli resosi responsabile del reato di evasione.
Nel dettaglio, i Carabinieri della Stazione di Spoltore hanno eseguito il provvedimento di ripristino della misura cautelare in carcere, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Pescara su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un 43enne di Cappelle sul Tavo, già noto alle FF.PP. ed in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.
L’uomo, alcuni giorni fa, durante i preordinati controlli dei soggetti sottoposti a misura con obblighi, non essendo stato trovato in casa dai militari della Stazione di Spoltore – che, ripetiamo, in questo periodo stanno intensificando i controlli presso le abitazioni dei soggetti ristretti a vario titolo – è stato deferito in stato di libertà con richiesta di aggravamento della misura in atto, accolta subito dall’Autorità Giudiziaria, per via della grave violazione commessa.
Sono scattate, dunque, per l’uomo in parola le manette ed, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Vasto.

Related posts

Covid-19, tre pazienti dimessi dall’ospedale di Vasto e dichiarati guariti

redazione

Pescara, Poste Italiane: torna l’apertura pomeridiana per la sede di via Tiburtina

redazione

Turrivalignani, revocata la manifestazione del 4 novembre

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy