Politica

Vasto, dibattito preelettorale: interviene Camillo D’Amico

Cupello. “Il dibattito preelettorale in corso a Vasto tra i vari esponenti politici è cosa interessante oltreché legittima ma, per quanto importante fosse e sarà, rimarne sempre una questione “locale”. Personalmente nutro delle simpatie, in assoluta linea e coerenza con la mia storia politica ma abito e vivo a Cupello. Certamente non mi lascia per nulla disinteressato l’acceso dibattito sull’ipotesi di arretramento della SS 16 dove, verifico purtroppo, la discussione è sempre e comunque limitata a Vasto e, solo raramente, San Salvo. Se le notizie di cronaca corrispondono al vero l’ANAS avrebbe messo in cantiere ben 87 milioni di €uro per questa opera strutturale e viaria. Instancabilmente ripeto che l’arretramento della SS 16 non è e non può essere solo ed esclusivamente una questione che riguarda Vasto e, quando serve ed è necessario, San Salvo. E’ una questione che riguarda l’intero territorio del vastese di cui Vasto è certamente la cittadina capofila ed il cui Sindaco ha l’onere e l’onore di fare la sintesi. Esiste un percorso alternativo già fisicamente presente di arretramento della SS 16 la cui messa in sicurezza costa meno, molto meno ed i progetti esecutivi sono presenti da tempo presso gli uffici della regione Abruzzo. Basterebbe solo riesumarli ed aggiornarli rispetto alle nuove tecniche e normative vigenti. Mi riferisco all’anello che passa per la fondovalle Sinello, fondovalle Cena, strada provinciale del ponte Moro, fondovalle Treste con sbocco sulla SS Trignina ed uscita sulla SS 16 all’altezza di San Salvo Marina. Il vastese recupererà la propria autonomia, la forza e l’autodeterminazione quando l’unità politica ed istituzionale non sarà a corrente alternata ma continuativa. I grandi problemi legati al futuro dell’industria, del turismo, del porto di Vasto, nel dare contenuti alla costituenda Zona Economica Speciale (ZES), all’energia ed ai rifiuti, alla viabilità ed alle infrastrutture, ai servizi in generale debbono essere questioni affrontate unitariamente al di là delle appartenenze. La sfida futura, dopo i disastri economici e sociali di questa infinità pandemia, la si vince solo se siamo uniti. “Si legge così in una nota di Camillo D’Amico.

Related posts

Blasioli, appello a Marsilio: “Scelga una figura di supporto per il Covid, in modo che la Regione lavori su tutti gli altri fronti”

redazione

Procedure Cig in deroga, Marcozzi: “Regione Abruzzo parte in ritardo e con meccanismi inutilmente lunghi. Le nostre proposte per tagliare la burocrazia”

redazione

Montesilvano, nuova Scuola Comunale di Musica: aperte le iscrizioni per l’a.a. 2018/2019

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy