Politica

Pd Francavilla, interviene il segretario Mirko Di Muzio

Francavilla al Mare. “Apprendo da una nota stampa che i consiglieri comunali aprono uno strappo con il Partito Democratico lamentando divisione e descrivendo la gestione del circolo come “amicale e autoreferenziale”. Mi stupisce questa critica da chi ha avuto in questi anni ruoli importanti di governo non solo a livello amministrativo, ma anche all’interno del Partito.

Questo atteggiamento di incoerenza tra ciò che si dice ed i comportamenti che ne susseguono, rischia di allontanare dalla politica soprattutto coloro che vi si avvicinano con interesse e passione: si lamenta divisione e nel mentre si pensa bene di uscire sulla stampa ponendo in cattiva luce il proprio partito; si chiede unità ma si tenta di spezzare ogni forma di dialogo; si fanno comunicati stampa chiedendo un passo indietro per riaprire una discussione (tra l’altro mai chiusa), mentre si dà adito a temporeggiamenti e tatticismi che impediscono, in un tentativo del tutto minoritario e marginale, che il PD assuma il suo ruolo nativo di costruttore di una coalizione di Centro Sinistra autorevole e vincente.

Quanto fatto dal PD in questi anni è sotto gli occhi di tutti, ed ha permesso al partito di tornare ad essere attrattivo e considerato dalla cittadinanza, mentre nell’ultimo mese, risulta intrappolato in un imbuto artatamente costruito, che fa del male solo alla comunità democratica, coltivando in seno una divisione come nelle peggiori manovre da “prima repubblica”. I partiti e le altre forze politiche sono costrette, da settimane, ad essere spettatrici, delle nostre logiche interne. Credo che questo teatrino abbia come risultato quello di indebolirci.

E’ giunto il momento di fare chiarezza e l’azione politica del circolo va inquadrata nel momento politico che stiamo vivendo. La maggioranza degli iscritti vuole un PD locale forte, autorevole e identitario. Vuole che il PD locale si sieda al tavolo di coalizione con autorevolezza e con il proprio candidato. Agli “amici del PD” di cui sopra e a chi se lo chiede sui social, rispondiamo che non abbiamo scaricato e non scaricheremo nessuno, men che mai Francesca Buttari: non solo in quanto proposta del PD a candidato Sindaco, ma soprattutto per il grande lavoro svolto all’interno della comunità democratica e per la nostra città.

Io sono qui, insieme alla maggioranza del direttivo e degli Iscritti, e tutti affermiamo con chiarezza il percorso rimettendo la politica al centro del ragionamento. Una parte, invece, ha bloccato e vuole annacquare ogni ragionamento, con tentativi tattici, senza nessuna strategia e con scelte a ribasso, usando ogni metodo per nascondersi dietro un dito.

Visto che non lo hanno mai esplicitato nelle sedi opportune allora dicano chiaramente anche ai giornali quali sono le loro intenzioni e se sono dalla parte del PD. Vi siete ridotti agli “amici del PD”, o probabilmente avreste voluto lavorare su altri profili di candidature a sindaco e non lo avete fatto mai con certezza e convincimento? Non è dato saperlo. Chiedo chiarezza ed è giusto che ce ne sia. Manifestatevi. Le porte sono aperte.

Dobbiamo affrontare un post pandemia e oggi c’è la fila per partecipare allo screening di massa. Questo è l’ultimo comunicato che dedicheremo alle polemiche interne del Partito Democratico, perché questo non appassiona i cittadini, in particolare in questo momento storico. Continueremo a lavorare con serietà e responsabilità, e saremo vicini ai problemi della comunità, come abbiamo fatto sempre in questi ultimi 5 anni. Questo si aspettano i cittadini da un grande Partito di Centro Sinistra”. Si legge così in una nota di Mirko Di Muzio, segretario Pd Circolo di Francavilla al Mare.

Related posts

Pescara, Di Pillo (M5S) su inaugurazione tratto di strada di via Trieste

redazione

Pescara, Premio Borsellino: al via la 23esima edizione

admin

Difesa, Pucciarelli: “Auguri ai Corpi della Croce Rossa Italiana ausiliari delle Forze Armate”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy