Politica

Pescara, si è riunito in streaming il Consiglio Comunale

Croce: <Il Pd non faccia battaglie strumentali in tempi di pandemia. Tardivo e inadeguato l’ordine del giorno per fermare le attività nelle scuole>

Pescara. <I consiglieri del Pd perdono il pelo ma non il vizio. Anche riguardo alla pandemia cercano maldestramente di far passare la favoletta di un centrodestra poco attento alla questione della sicurezza sanitaria nelle scuole. Un’assurda mistificazione, come dimostra la storia dell’ultimo anno che abbiamo passato al fianco di tutta la cittadinanza nell’affrontare la tragedia del Covid>. Il consigliere comunale di Forza Italia e presidente della Commissione Statuto, Claudio Croce, commenta così la presa di posizione delle minoranze a seguito della bocciatura (15 voti contrari e 9 a favore), questa mattina in Consiglio comunale, di un ordine del giorno con il quale il gruppo del Pd invitava sindaco e giunta, a fronte dell’aumento dei casi di positività al Covid che si sta registrando in diverse classi, a valutare la sospensione temporanea delle attività didattiche in presenza, nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, e a monitorare la necessità di analoghe misure anche nelle strutture della Primaria e dell’Infanzia. <Non ci possono chiedere di votare un documento, come hanno fatto questa mattina in Consiglio – ha continuato Croce – in cui mirano ad attribuire a se stessi cose che questa amministrazione sta già facendo, nell’ambito delle proprie competenze, con grande senso di responsabilità e con l’obiettivo di tenere sotto controllo la pandemia nelle scuole cittadine. Lo dimostra proprio l’ordinanza sindacale di ieri con cui è stato disposto lo stop delle attività in tre istituti>. Secondo la maggioranza, è fin troppo palese che un testo così articolato andasse invece condiviso prima dei lavori, coinvolgendo necessariamente la Regione Abruzzo, visto che si fa espresso riferimento a determinazioni già adottate dalla stessa Regione e dalla Asl e a materie che non sono di competenza del Comune. Lo stesso sindaco Masci ha inoltre anticipato l’intenzione della Asl di riattivare un punto per gli screening in città e di eseguire tamponi anche nelle scuole medie inferiori.

<Sono i consiglieri di opposizione – ha concluso Croce – che questa mattina non hanno aderito alla proposta del sindaco Masci di elaborare un diverso ordine del giorno, che fosse espressione di tutte le parti politiche ma anche il risultato di un coinvolgimento preventivo di Regione e Asl. Su questo, tra l’altro, ci eravano già confrontati poche ore prima nella commissione permanente. Una cosa è certa: condividiamo, ci mancherebbe, la preoccupazione del mondo della scuola, che è anche nostra. Ritengo che possa essere oggetto di una rivalutazione la disposizione della Regione che esclude docenti e insegnanti di sostegno dall’obbligo di quarantena preventiva, quando si registrino casi di positività nelle classi. A mio avviso è necessario programmare l’esecuzione di test per tutto il personale della scuola, portando avanti l’anno scolastico in piena sicurezza>.

Related posts

Pescara, torna il Samsara Beach Party allo Stadio del Mare

admin

“Summer Country Western”, ecco il programma dettagliato della seconda edizione

admin

Sospiri su affidamento incarichi alla Asl di Pescara

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy