Politica

Chieti, malati oncologici. Stella: “Ancora gravi disagi, Schael offra una soluzione immediata o si faccia da parte”

Chieti. Interviene duramente la consigliera regionale Barbara Stella in seguito alla notizia sulla probabile sospensione delle attività della Pet-tac dell’ospedale di Chieti.
“Dopo aver denunciato lo scorso 18 dicembre la grave sospensione della preparazione dei malati oncologici nella Radioterapia di Chieti, ora assistiamo anche all’interruzione della Pet-tac. Questo è quanto si apprende dalle recenti notizie di stampa, in cui sembra che ai malati Chieti venga consigliato di rivolgersi a strutture del Molise per effettuare gli esami diagnostici. I malati oncologici, già costretti a migrare alla ASL di Pescara a causa dell’obsolescenza dei macchinari della Radioterapia e alle ripetute guasti, ora dovranno addirittura andare fuori regione per ricevere un servizio fondamentale per le loro cure”.
E continua, “è assolutamente grave e vergognoso quanto sta accadendo nell’ospedale di Chieti, non è accettabile che i malati oncologici, già provati fisicamente e psicologicamente per la loro condizione di fragilità, debbano fare tutta quella strada per le loro terapie e non è accettabile ancora di più ora, che siamo in un momento di emergenza sanitaria. È necessario trovare al più presto una soluzione, che non dovrebbe spettare né ai pazienti attraverso una raccolta firme né alla politica, ma al Direttore Generale che ha già lasciato la cittadinanza teatina priva del distretto sanitario senza trovare soluzione dopo 1 anno e mezzo. Se anche in questo caso non è in grado di dare una risposta immediata e fattiva, è meglio che si faccia da parte”.
Prosegue la pentastellata, “i cittadini non possono stare ad aspettare che il manager o l’Assessore prendano una decisione; questa non è una questione di opposizione o maggioranza ma è un problema che va avanti da anni ed è scandaloso che l’intera classe politica non sia in grado di stare al passo con i problemi reali dei cittadini ed agisca sempre in emergenza”.
Conclude la consigliera del M5S, Barbara Stella, “faccio un appello a tutte le forze politiche del comune di Chieti, perché si sta parlando della salute dei cittadini e per questo è necessario andare oltre la semplice bagarre politica. Chi ha un familiare con patologie oncologiche sa benissimo cosa vuol dire e non è accettabile lasciare soli i malati oncologici ai quali è il momento di dare risposte concrete e nel più breve tempo possibile, cercando al contempo di restituire dignità e integrità al nosocomio teatino, per il bene di tutti i cittadini abruzzesi”.

Related posts

Ortona, la ripresa delle attività commerciali e del mercato settimanale del giovedì in un percorso tra le bellezze storiche della città

redazione

Project Financing Ospedale di Chieti, Marcozzi: “La Sanità abruzzese deve rimanere pubblica”

redazione

Numaco Project in concerto allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy