Sport

La Tombesi vuole rialzarsi

In casa contro il Buldog Lucrezia (fischio d’inizio domani, ore 16, diretta TV e streaming su TeleMax), i gialloverdi cercano riscatto dopo gli ultimi risultati negativi. Tornano dalla squalifica Silveira e Iervolino

Ortona. Non è certo un periodo facile, né fortunato, quello da cui è reduce la Tombesi Ortona. Nelle ultime due partite, gli ortonesi hanno raccolto zero punti al termine di gare in trasferta ben giocate, nonostante infortuni e squalifiche, incassando il gol decisivo nei minuti o, a Gubbio, nei secondi finali. Dopo due trasferte consecutive, la Tombesi torna a Ortona, dove ha raccolto la sua ultima vittoria, 6-5 contro i marchigiani del Castelfidardo, e aspetta un’altra marchigiana, il Buldog Lucrezia. L’avversario non è certo dei più facili: la sconfitta ortonese nella gara d’andata fu ancor più netta di quanto l’8-5 finale abbia fatto pensare, e nel frattempo il Lucrezia ha agganciato la Tombesi in classifica, a quota 17 punti. È, dunque, una gara da vincere anche in ottica playoff.

Mister Di Vittorio recupera dalla squalifica Silveira e Iervolino, ma dovrà ancora fare a meno di Bordignon e Adami. Tra i disponibili, anche le due novità dell’ultimo mercato: Vilmar Pereira, già schierato e andato in rete nella partita di Gubbio, e Dario Dell’Oso, il portiere della promozione in A2, tornato a vestire la casacca gialloverde.

«Sabato è stata la mia prima partita con la Tombesi dopo un solo allenamento con i nuovi compagni – queste le parole della “Vipera” –. Abbiamo fatto una bella partita contro il Gubbio, una prestazione di grinta, di voglia, di cuore, pur mancando giocatori importanti come Adami, Iervolino, Bordignon e Silveira. Chi è sceso in campo ha dato tutto per portare a casa il risultato, peccato per la sconfitta. L’impatto con Ortona è stato comunque molto positivo: conoscevo già quasi tutta la squadra, mi hanno accolto benissimo e mi trovo veramente bene, spero di aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi della società. Domani sarà una partita difficile contro una bella squadra, mancheranno ancora giocatori importanti per noi, ma chi scenderà in campo darà il 200% per prendere questi tre punti fondamentali per la classifica. Stiamo lavorando più che bene, è stata una bella settimana di lavoro duro e intenso per arrivare pronti alla sfida di domani».

«Ho accettato di tornare con tutto l’entusiasmo che può suscitare la chiamata di una società con cui si è vissuto momenti indimenticabili – ha dichiarato invece Dario Dell’Oso, il capitano della Tombesi che vinse il campionato di serie B nel 2018 –. A livello personale, gli obiettivi sono quelli di rientrare in forma il prima possibile e mettersi a disposizione di mister e compagni, per fare in modo di tornare a vivere i bei momenti passati con questa maglia. Il campionato di serie A2 è sempre stato un campionato ostico, a maggior ragione questo, con una classifica indecifrabile, ma che ci vede a pari punti con una squadra come il Lucrezia che sicuramente va affrontata con tutte le attenzioni del caso. Non ho dubbi che basti una vittoria per far riprendere il cammino interrotto due partite fa. E mi auguro che questa svolta arrivi già sabato. Questa squadra non ha nulla da invidiare alle altre del girone, nella maniera più assoluta».

Related posts

Una conferma importante per la Connetti.it: Fabrizio Schiazza

redazione

Mokambo e Teate Basket: la giusta miscela!

redazione

Il Sambuceto Calcio riaccende i motori

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy