Sport

La Pescara Basket sbanca Matelica e si avvicina alla vetta

Pescara. Quarto successo consecutivo per la Pescara Basket, che va a vincere di autorità sull’ostico terreno di gioco della Vigor Matelica e, approfittando del clamoroso tonfo della capolista Bramante Pesaro, si porta a due lunghezze di distanza dalla vetta, con lo scontro diretto con la compagine marchigiana previsto per domenica prossima al Pala Aterno Gas & Power.
L’avvio di gara è favorevole alla compagine biancazzurra, che grazie ai canestri di Staelis e Capitanelli si porta sull’8-17 dopo sette minuti, per poi chiudere a +10 sul 1n0-20 la prima frazione.
Nel secondo periodo la musica non cambia, con i canestri di Fasciocco e Raupys che portano la Pescara Basket sul 14-27 al 14’ minuto. I padroni di casa si affidano principalmente alle iniziative dei lunghi Alunderis e Markus, ma cominciano ad accusare una pesante situazione falli, con il lungo lituano, Caroli e Vissani già gravati di tre penalità. I biancazzurri ne approfittano per allungare fino al +15 (20-35), prima che una tripla di Di Grisostomo mandi le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 23-35.
Al rientro in campo si accendono Monacelli e Caroli, con Matelica che si riporta sul -5 (40-45) al 26’ minuto traendo vantaggio dalle difficoltà degli uomini di coach Vanoncini in fase offensiva. Una tripla di Fasciocco, però, scuote i biancazzurri, che riescono a ricacciare indietro i marchigiani, chiudendo sul 37-45 la terza frazione.
Matelica prova a giocarsi il tutto per tutto ad inizio ultimo quarto, ma Capitanelli e compagni sono bravi a rimanere concentrati in fase difensiva, con i canestri di Staselis e Fasciocco che riportano i biancazzurri in doppia cifra di vantaggio sul 46-58 al 34’ minuto. I padroni di casa non ci stanno ed hanno un ultimo sussulto, riportandosi sul -8, prima che un canestro pesante di un ottimo Fasciocco chiuda definitivamente i giochi, regalando due preziosissimi punti alla Pescara Basket, che ribalta ampiamente anche il -3 subito all’andata. Finisce 53-65, con i biancazzurri che salgono a quota 12 punti in classifica e, con il concomitante passo falso della capolista Bramante Pesaro, al primo stop stagionale, accorcia a -2 sulla vetta della graduatoria.
E domenica, al Pala Aterno Gas & Power, ci sarà lo scontro diretto assolutamente da non perdere!

VIGOR MATELICA-PESCARA BASKET 53-65 (10-20; 23-35; 37-45)

MATELICA: Di Simone 4, Fianchini n.e., Monacelli 5, Vissani 7, Caroli 8, Markus 6, Ciampaglia 0, Alunderis 11, Poeta n.e., Di Grisostomo 12, Strappaveccia n.e.. Coach: Cecchini.

PESCARA: Najafi n.e., Staselis 17, Masciopinto 2, Pucci 0, Capitanelli 9, Del Sole 6, Fasciocco 13, Traorè n.e., Raupys 8, Grosso 10. Coach: Vanoncini.

Arbitri: Forconi di Tolentino (MC) e Talotta di Falconara Marittima (AN).
Usciti per cinque falli: Vissani.
Fallo tecnico alla panchina della Vigor Matelica al 34’ minuto.

Related posts

Il ritorno dell’ex: Gialloreto strega il PalaGuerrieri (67-70)

redazione

Al PalaTricalle non si passa, la Connetti.it raccoglie la terza vittoria su altrettante gare casalinghe

redazione

Il resoconto delle operazioni di mercato del Pescara

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy