Sport

Seconda edizione del Gran Sasso Trail a Prati di Tivo: “istruzioni per l’uso”

Prati di Tivo. Il fervore degli organizzatori è entrato nel momento più cruciale, alla vigilia della seconda edizione del Gran Sasso Trail in programma domenica 27 giugno a Prati di Tivo.

Le tante adesioni ricevute da ogni parte d’Italia sono la garanzia di un successo anticipato dell’evento messo in cantiere dalla Pretuzi Runners Teramo: “Un grazie enorme per l’interesse che i runners hanno dimostrato ancora una volta e nonostante tutte le difficoltà del momento. Faremo ancora una volta del nostro meglio per cercare di essere all’altezza con le dovute cautele e nel rispetto delle normative anti contagio”.

Si gareggia sulla distanza di 10,2 chilometri (dislivello positivo 500 metri) su sterrato e sentieri.

I concorrenti sono tenuti a presentarsi spontaneamente alla partenza nel piazzale antistante l’Hotel Miramonti Gran Sasso Family Hotel entro le 9:30. A partire dalle 10:00 le varie partenze cronometrate a scaglioni di 60-80 atleti ciascuno, in fila e in griglia a 1,5 metri minimo l’uno dall’altro con postazioni distanziate segnalate a terra con numeri o punti. Le batterie sono le seguenti: 18-39 anni (pettorali dal 101 al 161), 40-49 anni (dal 201 al 284), 50-59 anni (dal 301 al 360), 60 anni e oltre (dal 401 al 440) e a seguire tutte le donne in un’unica ondata (pettorali dal 501 al 562). I presenti in griglia devono essere identificati con certezza ed indossare la mascherina fino al momento dello start. La mascherina usa e getta può essere gettata in appositi contenitori in griglia. Ciascun scaglione di partenza è distanziato dall’altro di cinque minuti con rilevazione tramite chip/trasponder per la stesura della classifica finale secondo il real time.

Il tempo massimo per giungere all’arrivo è di due ore e trenta minuti dalla partenza. È previsto un servizio scopa a seguire l’ultimo concorrente, in modo di essere d’aiuto ad eventuali ritirati ed evitare che eventuali infortunati rimangano senza assistenza.

Non sono previsti ristori sul percorso ma al sesto (di fronte alla chiesa di San Rocco, in località Pietracamela) e al settimo chilometro nel piazzale di Pietracamela ci sono fontane pubbliche dove potersi abbeverare.

Le premiazioni interessano i primi 3 atleti assoluti uomini e donne della classifica real time e i primi 3 atleti uomini e donne delle categorie 18/29, 30/34, 35/39, 40/44, 45/49, 50/54, 55/59, 60/64, 65/69 e 70+ anni.

Related posts

Collarini vola al Challenger dell’Aquila: “Felicissimo di essere in semifinale”

redazione

Verso Pescara – Padova, parla Pillon

redazione

Chieti, Marco Donatangelo è neroverde

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy