Politica

Il cortometraggio “La buona terra” finalista del concorso Edimburgh India Festival

Pescara. Il cortometraggio “La buona terra” è tra le 15 pellicole in finale al concorso internazionale Edimburgh India Festival. Solo l’anno passato furono circa 18.783 le pellicole selezionate, quest’anno si parla di quasi 20 mila.
15 corti in finale per contendersi 6 riconoscimenti. “La buona terra”, ideata, scritta e sceneggiata dall’autrice televisiva Viviana Bazzani, che sui social ha ringraziato gli attori professionisti abruzzesi che hanno creduto in questo progetto: Clarissa Leone, Claudio Collevecchio, Piero Montesi, Francesco Di Rocco, Gianni Di Clemente e il piccolo attore professionista Davide Perna di Montesilvano.
Il cortometraggio racconta la storia di un bambino e, della sua famiglia, nel post terremoto de L’Aquila. “Dialoghi forti, veri che fanno riflettere gli errori dei grandi a discapito del futuro dei bambini de L’Aquila” dichiara Bazzani.
Il corto inizia in modo originale con una favola animata, “I fratelli Terre e Moto” e termina a sorpresa evidenziando la saggezza dei bambini. Il corto è stato diretto dal giovane regista pescarese Davide Desiderio.
“La buona terra” ha avuto il supporto dal presidente dell’associazione Rete Sicurezza Solidale Salvatore Severo e le collaboratrici Grazia Ferramosca e Donatella Cardone. La colonna sonora “Aria” è del Cantautore An-To, anche lui abruzzese doc.

Related posts

Sanità: i sindacati dei pensionati incontrano l’assessore Verì

redazione

L’anima popolare di Flavio Oreglio riparte dallo Zelig

admin

Drowning è il nuovo singolo dei Red Ring

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy