Cronaca

Chieti, il sindaco in via Bosio e alla Antonelli: per accoglie i ragazzi alla prima campanella

Ferrara e Giammarino: “Saremo vicini a questo mondo e alle famiglie per ascoltare e affrontare istanze e proposte”

Chieti. Comincia da Chieti Scalo il viaggio del sindaco Diego Ferrara nella dimensione scolastica della città, in occasione della ripartenza del nuovo anno, il primo cittadino e l’assessore alla Pubblica Istruzione sono stati oggi prima nella scuola primaria di Via Bosio, poi alla Antonelli, a salutare i ragazzi.

“È un momento particolarmente emozionante questo benvenuto – così il sindaco e l’assessore – Perché è una vera e propria ripartenza dopo la pandemia, che speravamo avvenisse in presenza così come ci auguriamo che accada per tutto l’anno scolastico. E stato bello vedere l’accoglienza riservata dalla scuola di via Bosio ai bambini delle prime classi, una realtà, quella della scuola, evoluta e sperimentale, che fonda la sua speciale didattica sull’esperienza e l’apertura a temi sensibili e attuali nella vita dei bambini e delle famiglie. Oggi comincia anche il nostro viaggio nelle scuole della città, sarà un viaggio costante, le gireremo tutte, dedicando un giorno a settimana alla visita nei vari plessi per incontrare i ragazzi, gli insegnanti e i collaboratori scolastici, ascoltare richieste e istanze, magari portare anche buone notizie sulle attività e servizi fatti o in itinere. Si tratta di un mondo a cui teniamo particolarmente e che è stato fra i primi con cui abbiamo stabilito da subito un contatto, tanto abbiamo intenzione di fare sia dal punto di vista strutturale che a livello di dialogo, di tutto terremo informati i cittadini e le famiglie attraverso queste visite e con incontri dedicati. Intanto oggi abbiamo voluto simbolicamente accogliere i nostri piccoli concittadini con un grandissimo “in bocca al lupo” speriamo che sia un anno “buono”: di studio, ma anche di divertimento; di fatica, ma anche di bellezza; di presenza, ma anche di sicurezza. Speriamo che sia un anno diverso, da vivere pienamente, senza paure e senza rimpianti, giorno per giorno, insieme.
Il nostro buon lavoro giunga anche a tutto il personale scolastico, dalle dirigenti ai docenti, dagli amministrativi al personale non docente, uomini e donne che sono motore di un mondo di fondamentale importanza per il nostro futuro.
Noi ci saremo, con i ragazzi, con le famiglie, con una scuola che speriamo possa svolgersi in presenza il più a lungo possibile e possa darvi ciò che serve per diventare grandi e costruire sogni da realizzare. Buon nuovo inizio, di cuore!”.

Related posts

“L’Arca di Francesca onlus” dona tablet ai pazienti del Covid Hospital di Atessa per restare in contatto con le famiglie

redazione

Pescara, trasporto pubblico scolastico: tavolo tecnico per l’adeguamento alle nuove regole

redazione

Montesilvano, cinquanta alberi nelle scuole cittadine: oggi le prime consegne

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy