Cultura e eventi

Bandiera Verde, Montesilvano ospiterà anche nel 2018 la Cerimonia Nazionale di Consegna VIDEO

Montesilvano. Anche nel 2018, sarà Montesilvano ad ospitare la cerimonia nazionale di consegna della Bandiera Verde. Per la prima volta in 10 anni, il comitato tecnico scientifico di pediatri, presieduto dal professor Italo Farnetani che ha istituito, nel 2008, il riconoscimento per le città italiane con spiagge a misura di bambino, ha deciso di confermare la città ospitante della cerimonia. L’annuncio è stato ufficializzato oggi in conferenza stampa dal professore, dal sindaco Francesco Maragno, dall’assessore al Turismo Ernesto De Vincentiis, dal consigliere Adriano Tocco e dai rappresentanti delle associazioni protagoniste dell’edizione 2017.
“Questa è la riconferma di Montesilvano per la consegna delle Bandiere Verdi anche per il 2018 – ha ricordato il sindaco, Francesco Maragno – questo sta a rappresentare il traguardo a cui siamo giunti con i nostri sforzi e i nostri sacrifici affinché già dall’anno scorso questo vessillo potesse veleggiare sulle spiagge di Montesilvano. Siamo onorati e questo va a premiare i tanti sforzi perché Montesilvano perché ancora una volta si riconferma una località turistica adatta alle famiglie, ai bambini e dobbiamo ancora continuare a lavorare affinché questo modello Montesilvano possa essere strutturato anche su scala nazionale. Importanti sono i tanti alberghi presenti in prossimità delle spiagge, ma anche la qualità dei servizi da loro offerti, ma anche la qualità del servizio offerto dalla città perché ricordiamo che la grande isola pedonale che ogni estate favorisce il transito di pedoni e di ciclisti consente a cittadini e turisti di vivere in piena libertà il mare e la spiaggia della città”.
L’edizione 2018 si terrà a partire dal 21 aprile, quando proprio a Montesilvano verranno ufficializzati i nomi dei Comuni che verranno insigniti del prestigioso riconoscimento, e che lo scorso anno erano 134. Il 23 aprile pomeriggio si terrà un convegno scientifico sulla sicurezza del bambino e sull’alimentazione dei più piccoli con chef di respiro nazionale e pediatri. Sempre il 23 si terrà la consegna della quarta edizione del Premio Nazionale Pasquale Trecca della Medicina e della Cultura, che per il 2018 verrà conferito all’autore di una tesi di Laurea in Pediatria. Il 24 aprile si terrà la cerimonia di consegna della Bandiera Verde ai sindaci provenienti da tutta Italia. L’evento verrà arricchito dalle manifestazioni che verranno organizzate dalle associazioni del territorio di Montesilvano. Il 2 maggio Farnetani e il sindaco Francesco Maragno consegneranno la Bandiera Verde a Papa Francesco. Nel corso del convegno verrà presentato ufficialmente anche il progetto “Via Lattea” ideato dalle associazioni AlberghiaMo e Nuovo Saline.
“Abbiamo fatto la scelta tutti d’accordo perché abbiamo voluto premiare, come lo abbiamo definito, il ‘modello Montesilvano’ – ha spiegato il professor Italo Farnetani, ideatore del riconoscimento – un modello che ha due caratteristiche: una di metodo e una di merito. È stato molto bello quello che abbiamo visto l’anno scorso con un gioco di squadra fra amministratori, il sindaco in primis, tutto lo staff del Comune e soprattutto tutti gli operatori economici dagli operatori degli alberghi, dei lidi, della ristorazione, fino a Gelatiamo. Questo è importante perché qando c’è questa sinergia si ottengono dei risultati. Il secondo punto è una questione di merito, cioè Montesilvano è stata la prima città d’Abruzzo ad ottenere la Bandiera Verde nel 2010, il punto di forza è che si doveva avere delle caratteristiche legate alla spiaggia che doveva essere disponibile, l’acqua che non divenisse subito alta, per la qualità delle acque noi ci siamo sempre basati sul caso specifico di Montesilvano sull’Arta dell’Abruzzo con dei risultati più che soddisfacenti, sempre eccellenti. Ma soprattutto il punto di forza di Montesilvano rispetto alle altre 134 località era la presenza di grandi alberghi nelle immediate vicinanze della spiaggia. Questo è stato importante perché dalle Bandiere Verdi , come discorso generale, è emersa la situazione di prediligere le località con maggiori servizi perché il bambino non deve stare isolato, non si deve rilassare ma deve avere stimolazione e soprattutto dopo i 6 anni la possibilità di incontrare i coetanei. È ovvio che quando c’è un grande albergo ci sono tanti bambini con la possibilità di fare gruppo. Un altro punto è il fatto che siano sulla spiaggia è un motivo di sicurezza perché il bambino, anche se vuole andare in piscina, un conto è che la piscina è a 50 metri da dove sono i genitori ed un conto è che sia lontano. Per cui c’è questo controllo e anche la sicurezza ambientale, per ciò io direi che abbiamo fatto un’eccezione, ma Montesilvano se l’è meritata”.

Related posts

L’Its Sistema Meccanica alla Fiera dell’Automazione di Parma

admin

Pescara, Di Pillo: “Soldi pubblici spesi due volte per l’incompetenza dell’amministrazione comunale”

admin

Non riesce la rimonta alla Sieco. Arriva una sconfitta al tie-break contro Lagonegro

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy