Cronaca

È partito questa mattina al Tribunale di Pescara il nuovo Puc a supporto della digitalizzazione e archiviazione dei processi penali

Pescara. Questa mattina, presso il Tribunale di Pescara, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara Adelchi Sulpizio, alla presenza del Presidente del Tribunale Ordinario, Avv. Angelo Mariano Bozza, e del Dirigente amministrativo del Tribunale di Pescara, Dott.ssa Natali, ha dato inizio al progetto di utilità collettiva che coinvolge 10 percettori di RdC.

Il progetto si articola all’interno del PUC “Pescara una città al lavoro”, attivo dall’agosto 2020, e coinvolge già 238 percettori di RdC che regolarmente svolgono attività di supporto all’interno del Comune di Pescara.

Vista l’esperienza positiva maturata in questi mesi, il Comune si è adoperato per rendere partecipi altre istituzioni pubbliche, oltre gli uffici comunali. Per questo motivo i Servizi Sociali comunali hanno sviluppato il progetto “Supporto nella digitalizzazione e archiviazione dei processi penali nel Tribunale di Pescara”, incrociando esigenze di altre pubbliche amministrazioni (in questo caso il Tribunale di Pescara), caratteristiche personali e inclinazioni professionali dei beneficiari RdC.

I beneficiari presteranno servizio presso la sezione penale del Tribunale di Pescara per 3 ore al giorno, 5 giorni alla settimana, per 7 mesi complessivi, con compiti di supporto nel trasferimento di tutti i fascicoli dei processi penali dal cartaceo al digitale, favorendo quindi la digitalizzazione e lo snellimento delle pratiche amministrative.

La finalità tecnica è abbreviare i tempi necessari alla digitalizzazione degli atti penali, a beneficio dell’efficienza del servizio e di conseguenza della collettività coinvolta nella tutela degli interessi presidiati. A questo obiettivo è strettamente collegata la finalità sociale che porterà i partecipanti al progetto a un’ importante crescita personale e professionale.

<Visti gli ottimi risultati ottenuti con i PUC implementati all’interno degli uffici comunali – afferma l’assessore alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio – ci è sembrato doveroso estendere ad altre pubbliche amministrazioni l’opportunità di poter attuare progetti utili alla collettività. Grazie alla sinergia tra i Servizi Sociali comunali e il Tribunale di Pescara, questo progetto consentirà di raggiungere un importante grado di digitalizzazione dei processi informatici. I beneficiari, oltre che consentire ai propri concittadini di poter usufruire di servizi più veloci ed accessibili, avranno un’importante formazione, grazie ai dipendenti del tribunale, su tutto l’iter amministrativo degli atti di procedura penale. Tale preziosa formazione potrà essere spesa per il loro reinserimento lavorativo>.

Related posts

San Giovanni Teatino, scopre un ladro in casa: individuato e denunciato dai Carabinieri

redazione

Francavilla, scovata la “banda della ferrovia”: tre componenti arrestati dai Carabinieri

redazione

A Chieti scoperta rara forma di endocardite, salvo un 68enne

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy