Politica

Comune di Chieti, canone passi carrabili: interrogazione della Lega

Chieti. Interrogazione a risposta in aula avanzata dal Consigliere Comunale del Gruppo Lega Salvini al Comune di Chieti, a firma del consigliere Liberato Aceto, per gli aumenti sconsiderati relativamente al canone sui passi carrabili adottati da Ferrara e la sua Giunta che addirittura hanno determinato l’aumento sui passi carrabili in zona agricola per 12,5 volte in più rispetto al 2020.

Questo è il testo dell’interrogazione:

SI PREMETTE
– Che il passo carrabile, detto anche passo carraio è, in sostanza, uno sbocco di un’area privata su un’area di passaggio pubblico (ad esempio, di un garage su una strada), identificato da un apposito cartello che permette di uscire liberamente e impedisce che dinanzi ad esso possano sostare veicoli (neanche quelli del titolare del passo carrabile). È in ogni caso permessa la breve sosta per il carico e lo scarico delle merci. La normativa di riferimento per il passo carrabile è rappresentata dagli articoli 3 e 22 del codice della strada dall’articolo 46 del relativo regolamento attuativo e dalle discipline locali che ne regolamentano i presupposti, le condizioni e le modalità per il rilascio;

– Che anche il Comune di Chieti si è dotato di un regolamento che disciplina i passi carrabili e conseguentemente una imposizione fiscale degli stessi ,acquisendo conseguentemente nuove entrate tributarie;

– Che la Giunta Comunale ,con Delibera N.107 del 30 aprile 2021 avente per Oggetto : canone Unico Patrimoniale Legge n.160/2019 -Approvazione Tariffe Anno 2021 ha adottato e reso efficaci gli adeguamenti delle tariffe del nuovo canone di natura patrimoniale e quelle dei tributi e canoni sostitutivi (Diritti Pubbliche Affissioni, imposta Pubblicità, Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche ,comprendente i passi carrabili e canone concessorio non ricognitorio ) e facendo riferimento alla procedura di Riequilibrio Pluriennale di cui alla delibera di C.C. n.44 del 29.12.20 e successiva approvazione del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale con delibera di C.C. N.95 del 22.04.2021, ha potuto far “lievitare” alla tassazione massime le imposte di cui sopra;

– Che in particolare, per i passi carrabili, fino al 2020, l’imposizione veniva attuata mediante la suddivisione del territorio comunale in quattro zone ,dalla Zona 1 (centro Citta) sino alla zona 4 (estrema periferia -zone agricole) e quindi con una giusta differenza di incidenza e costo tra un passo carrabile ubicato in Via Toppi o Viale Amendola ed uno ubicato in aperta campagna, Vallone Fagnano, strada del Frantoio o periferie di San Martino e Brecciarola;
Considerato

– Che l’adozione della predetta delibera di Giunta Comunale ,applica la tariffa rideterminando una suddivisione del territorio in Zona 1 ,pressoché invariata e Zona 2 ,che ricomprende le precedenti zone 2,3 e 4 ,con applicazione di sole 2 tariffe la prima di € 25,00 a ml. per la zona 1 e la seconda di € 17,50 a ml.per la zona 2 (comprendente anche le zone agricole in aperta campagna)

– Che molti residenti in zona agricola, che diligentemente e volontariamente hanno dichiarato in passato il proprio passo carrabile ,sono passati da una imposizione di € 1,25 a ml ad € 17,50 a ml. con un esempio più concreto ,un passo carrabile in aperta campagna e zona agricola della larghezza di ml.7,00 ,sino all’anno 2020 conferiva € 10,00 (incluse spese accessorie), la cartella notificata per lo stesso passo carrabile relativamente all’anno 2021 ammonta ad € 125,00 (incluse spese accessorie)

– Che tale nuova imposizione penalizza ulteriormente il settore agricolo ed i residenti delle zone agricole ed estremamente periferiche che oltre a non beneficiare di servizi stradali ed accessori ,quali segnaletiche orizzontali e verticali, marciapiedi , sono costretti il più delle volte ad effettuare in proprio attività di pulizia della carreggiata, delle cunette e decespugliare i bordi stradali.

Per quanto premesso e considerato interrogano il Sindaco di Chieti per quanto segue:
– ha piena conoscenza la S.V. della nuova situazione di imposizione fiscale che si è creata a carico dei cittadini di Chieti con l’approvazione della Delibera di Giunta Comunale N.107 del 30 aprile 2021 di cui in premessa;

– ritiene congrua l’imposizione attuata a carico dei proprietari titolari di passi carrabili in zone estremamente periferiche e zone agricole a cui sono state inviate richieste economiche per l’anno 2021 che di fatto moltiplicano per 12,5 volte quello che hanno pagato sino al 2020?

– ritiene che un passo carrabile ubicato in Via Vallone Fagnano e/o Strada dei Vigneti o zone periferiche di San Martino, Brecciarola ed altre sia paragonabile e tassabile come un passo carrabile ubicato in Via Maiella, in Via Padre Alessandro Valignani o Via Papa Giovanni XXII?

– è intenzione del Sindaco e della Giunta ,adottare provvedimenti urgenti ed indifferibili per rettificare un aumento applicato che appare sconsiderato, iniquo ed ingiusto?

– quali provvedimenti intende adottare ,anche in autotutela, per sospendere i pagamenti emessi a carico di quei cittadini che detengono i passi carrabili n zona agricola che hanno subito un aumento ingiustificato ed ingiustificabile e che nella specifica applicazione della tariffa denotano la mancanza di un equo criterio distributivo, soprattutto in campo sociale, economico , finanziario e territoriale?

Related posts

In Francia, Esposizione incentrata sulla figura di Pietro da Morrone – Celestino V al Musée d’Art Religieux di Verdelais

admin

È uscito Dynamite degli Shakesnake

admin

“Piano man” pubblica le foto del suo “ultimo bambino” e annuncia: “E’ arrivato il momento di andare in pensione”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy