Cronaca

Just Eat cresce a Pescara: oltre 50 ristoranti partner

Pescara. Il cibo a domicilio è al centro delle nuove abitudini alimentari del capoluogo abruzzese che a sorpresa porta nelle case dei pescaresi piatti della tradizione e food oltreoceano, scegliendo dai 55 ristoranti partner di Just Eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio. I Pescaresi hanno l’imbarazzo della scelta quando si tratta di ordinare a domicilio, infatti sono dodici le tipologie di cucine disponibili sull’app di Just Eat e che includono piatti della tradizione italiana e internazionale, come l’hamburger, sfiziosità a base di pollo, pasta e riso, panini, specialità di carne e pesce, fino alla cucina giapponese e al gusto etnico del kebab. Il giusto mix di varietà che soddisfa tutti i palati.

Molti i ristoranti che si affidano ai servizi di food delivery digitale per far crescere sempre più il loro business, ma i più richiestri sono sicuramente i tre punti vendita Hellopizza.it, che in tutta la città consegnano pizze dal gusto italiano, il Ristorante giapponese Sushiya e Giappo, uno dei migliori sushi in città che offre un menù molto vario con tutte le migliori chicche culinarie della tradizione giapponese. A conquistare i palati dei pescaresi inoltre ci pensa Braci & Co che oltre alle pizze permette di ordinare online piatti italiani, dolci fatti in casa, e diverse tipologie di vini, comprese quelle fatte in casa.

La presenza di Just Eat nella città di Pescara si inserisce all’interno di una strategia capillare che il brand sta seguendo da diversi anni nel nostro Paese e che sta guidando questa rivoluzione nel modo di consumare pranzi e cene nelle case degli Italiani. Nella regione Abruzzo, il servizio è già presente a L’Acquila, Avezzano, Chieti e Montesilvano con 75 ristoranti e una crescita anno su anno dei ristoranti partner del +35%. Boom degli ordini in Abruzzo, dove si può stimare un + 45% relativamente all’intera regfone e + 55% nella città di Pescara.

I Pescaresi amano sempre più consumare a casa pranzi e cene ordinati durante il weekend, con un picco nella giornata della domenica, sperimentando nuove pietanze ordinate direttamente da cellulare (52%) tramite l’app android e iOS. Ma quali sono i piatti preferiti dei Pescaresi quando ordinano a domicilio?Trionfa la Pizza con oltre il 60% degli ordini, scelta nella variante Margherita come nel resto dello stivale, Diavola, Wrustel e quattro formaggi. Il secondo posto è conquistato dal Sushi (15%) con a grande richiesta sushi e sashimi, i noti nighiri, e i roll gusto philadelfia. A chiudere la classifica i piatti a base di pollo (8%) con alette fritte e hamburger di pollo fritto, il gelato con un’interessante richiesta di vaschette da 500 gr, i panini e le immancabili specialità della tradizione italiana.

“La crescita del servizio di consegna a domicilio digitale a Pescare è un bel traguardo per noi di Just Eat, ma anche per la città e speriamo che il servizio possa continuare a espandersi insieme ai nostri ristoranti e a tutti coloro che ordineranno! Il nostro obiettivo infatti è essere un servizio nazionale che risponde però alle esigenze locali, portando nelle case di tutti le nuove possibilità offerte dal digital food delivery. Stiamo osservando un trend di crescita molto solido, che ci ha portato ad avere oggi oltre 6.700 ristoranti in 600 comuni con una crescita del 46% nell’ultimo anno, un dato che conferma anche da parte dell’industry della ristorazione un approccio aperto e positivo verso il food delivery quale leva di business per la digitalizzazione e la realizzazione dell’industry 4.0” – spiega Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.

La presenza di Just Eat a Pescara risponde a un’esigenza sempre più forte da parte degli italiani di sperimentare e scoprire nuovi gusti e sapori grazie alla velocità, qualità e facilità del servizio digitale. A questo si unisce la possibilità per i ristoranti partner di incrementare il proprio business e far crescere i propri clienti.
A confermare la crescita di un trend, quello del food delivery, che sta conquistando l’intero Paese, la prima Mappa del cibo a domicilio elaborata da Just Eat in 18 città da nord a sud, che che ha analizzato gusti, passioni, abitudini e nuovi trend, oltre a differenze tra le preferenze di uomini e donne, giovani e meno giovani e professionisti o studenti. Dalla mappa emerge come gli stili di vita personali e professionali stanno infatti influenzando l’andamento del mercato del digital food delivery grazie al quale per esigenze, e con modalità diverse, emergono trend variegati. Impiegati (40%) e studenti (34%) per esempio ordinano infatti con più frequenza, seguiti dai liberi professionisti (14%) che sono però coloro che amano di più variare le cucine e sperimentare nuovi piatti. Esplorando i trend generazionali, si scopre un’intensa attività di digital food delivery da parte dei Millennials 18-36 (70%) seguiti dalla Generazione X 36-45 (22%) e dagli over 45 (8%).

Related posts

La Camera di Commercio di Chieti con le imprese nel futuro (presente) digitale

admin

Pescara, Cuzzi su commercio ambulante riviera e zone di pregio

admin

Nuovi voli: la Saga al lavoro per il collegamento Pescara – Tirana: primo incontro con i vertici della compagnia Albawings

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy