Economia

Bofrost: fatturato 156,4 milioni nel I semestre, +36,2% in 2 anni. Italiani conquistati dalla spesa alimentare a domicilio

L’azienda di San Vito al Tagliamento (PN), leader in Italia della vendita a domicilio di alimentari, ha consolidato i risultati record del 2020 puntando sul continuo miglioramento del servizio e sull’ampliamento della gamma di prodotti surgelati e freschi: nel nuovo catalogo oltre 470 specialità

San Vito al Tagliamento. La spesa alimentare a domicilio è entrata stabilmente nelle abitudini degli italiani e Bofrost si è fatta trovare pronta al cambiamento. Lo dimostrano i risultati che l’azienda, leader della vendita a domicilio di specialità alimentari surgelate e fresche, ha presentato durante il meeting di metà anno commerciale, tenutosi a FICO Eataly World il 16 e 17 settembre: nel primo semestre (marzo-agosto 2021) Bofrost ha realizzato un fatturato di 156,4 milioni di euro, sinonimo di una crescita del 36,2% in due anni.

«Il confronto più significativo è ovviamente quello con il 2019 – spiega l’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin – perché il 2020 è stato un anno fuori dall’ordinario, in cui milioni di italiani hanno acquistato per la prima volta alimentari a domicilio e le persone di Bofrost hanno fatto un lavoro incredibile nel servire i consumatori in tutto il Paese. Con il graduale ritorno alla normalità ci saremmo aspettati una flessione, invece abbiamo realizzato un risultato in linea con quello del 2020. E la grande crescita riscontrata rispetto ai livelli pre-pandemia ci conferma che abbiamo conquistato e consolidato una nuova e ingente quota di clienti, tra l’altro più giovani, urbani e digitali»

Infatti, sempre facendo un confronto con i dati pre-pandemia, nel I semestre 2021 Bofrost ha aumentato il fatturato in tutti i canali: tradizionale, telemarketing e internet, quest’ultimo protagonista di una crescita record (+281,2% rispetto al 2019).

Tra la sede di San Vito al Tagliamento (PN) e le 56 filiali in tutta Italia lavorano 2.400 persone e, proprio per supportare la forte crescita su tutto il territorio nazionale, l’azienda ha effettuato, tra marzo e agosto, 322 nuovi inserimenti. Le strutture e il parco automezzi sono stati potenziati e adeguati per consegnare, oltre ai surgelati, anche prodotti freschi e a temperatura ambiente. «La scelta – commenta sempre Tesolin – è stata quella di investire a lungo termine per rispondere sempre meglio alle esigenze dei consumatori». In questi mesi Bofrost ha infatti sviluppato nuovi servizi digitali per la clientela (tra cui pagamenti e buoni pasto elettronici, blockchain per il tracciamento della filiera, app per i dispositivi mobili) e ne sta realizzando di nuovi per raggiungere un pubblico sempre più smart, con una particolare attenzione a una fascia giovane e metropolitana.

E, soprattutto, Bofrost ha investito sulle persone, non solo con nuovi inserimenti ma anche portando avanti estesi programmi di welfare aziendale, sviluppando un nuovo piano di formazione digitale che coinvolgerà ogni singolo dipendente e mettendo a disposizione dei venditori strumenti tecnologici sempre più evoluti per la vendita e la gestione degli ordini.

Tenere un evento aziendale a FICO Eataly World (con la partecipazione di persone da tutta Italia, rappresentanti internazionali del gruppo Bofrost e come testimonial l’ex pallavolista Giacomo Sintini) è stato per Bofrost un’occasione per ritornare finalmente ai meeting in presenza, nonché un modo per celebrare i valori legati al cibo, alla cultura enogastronomica italiana e all’assoluta qualità della filiera. La gamma dei prodotti Bofrost viene infatti continuamente arricchita, con una particolare attenzione alle proposte che valorizzano i fornitori italiani e le eccellenze alimentari del nostro Paese (tra cui figurano anche ingredienti DOP e IGP).

Il catalogo autunno/inverno 2021, appena lanciato, presenta oltre 470 specialità: gelati, pizze, snack, verdure, primi, pesci, carne, pasticceria, piatti etnici e gourmet, con speciali linee dedicate a chi segue un’alimentazione senza glutine, vegetariana o vegana. Le novità spaziano dalle pizze express, al burger vegano BeYou, fino alle new entry della linea Ristopiatti che passano direttamente dal freezer al microonde. L’ampliamento più consistente si trova nella gamma “I freschi dell’Antica Magnolia”, sulla quale Bofrost ha fortemente puntato nell’ultimo periodo con grande successo, e che comprende uova, formaggi, latticini e l’ultima novità lanciata da Bofrost, gli yogurt della Valtellina.

Completano l’assortimento confetture, conserve, creme spalmabili, vini, caffè e infusi.

È possibile acquistare i prodotti Bofrost chiamando il numero 803030, online su www.bofrost.it o tramite l’app bofrost* su App Store e Google Play. La consegna a domicilio è gratuita.

bofrost* Italia – È la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. Vi lavorano 2.400 persone in tutta Italia. Le sede centrale si trova a San Vito al Tagliamento (PN). A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che apprezzano e conoscono i prodotti di bofrost* Italia. La qualità, il gusto e un eccellente servizio rappresentano i fattori di successo di questa azienda. www.bofrost.it

Related posts

Turkish Airlines ha raggiunto un Load Factor dell’83,3% a ottobre 2019

redazione

Ottava edizione di InnovAzioni, un premio alle PMI che hanno innovato nell’ultimo anno: candidature entro il 10 ottobre

redazione

Lavoro, Metamer è “Impresa vincente 2020”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy