Sport

Il Delfino Curi Pescara: Angelosante presenta la sua Under 17 in rampa di lancio nel campionato regionale

Pescara. Dopo la vittoria nel derby di categoria di casa Curi, l’Under 17 di Angelosante ha riposato e adesso si prepara a tornare in campo in trasferta, domenica mattina, sul campo del Sambuceto. I ragazzi del 2005 vogliono mettersi subito davanti nel girone C di categoria per strappare una qualificazione alla seconda fase per il titolo regionale. L’allenatore pescarese, ex bomber della storica Renato Curi, è tornato da qualche anno sui campi di calcio nella nuova veste di tecnico giovanile, dopo aver chiuso ancora giovane, a 30 anni, l’attività agonistica.
“I miei 2005 sono un gruppo omogeneo, che mi segue e comincia a far vedere i primi risultati. A dicembre, però, faremo un primo bilancio del nostro progetto iniziale. Sono soddisfatto perché stiamo lavorando su concetti nuovi per i ragazzi. Abbiamo iniziato con una vittoria, adesso pensiamo al Sambuceto. Speriamo di fare più punti possibili per entrare subito tra le prime tre che si qualificano alla poule per il titolo. Vogliamo arrivarci al più presto per poter lavorare con serenità nei prossimi mesi”.
Anche gli Under 17 ovviamente hanno risentito del lungo stop causato dalla pandemia e ora stanno cercando di recuperare i mesi perduti: “C’è stata un po’ di ruggine, ma a quest’età i ragazzi apprendono subito e recuperano. Manca ancora qualcosa nelle partite, ma tra qualche settimana saremo a buon punto”.
Angelosante lavora con una categoria che va in campo per divertirsi, ma anche per imparare a raccogliere punti la domenica: “Io sono un amante del bel gioco e voglio che la squadra apprenda a giocare bene, ma in questa categoria bisogna anche iniziare ad essere concreti. A quest’età bisogna acquisire la mentalità: si lavora ogni giorno anche per fare punti in partita. Sono convinto, però, che giocando bene a calcio i risultati diventino una conseguenza”.
I 2005 sono ormai ad un passo dal salto in prima squadra. “Il nostro progetto guarda lontano: stiamo preparando i ragazzi a giocare nella prossima stagione con la Juniores e, eventualmente, anche con la prima squadra. Si lavora ogni giorno con intensità e concentrazione diverse rispetto alle categorie inferiori. Per giocare in certe categorie bisogna avere tanto cervello, oltre che i piedi buoni. I fondamentali, a certi livelli, li hanno tutti. Ma se hai il cervello, fai la differenza. Non tutti sono pronti, ma bisogna lavorarci sopra e sto cercando di farlo: vedere la giocata prima, capire cosa farà l’avversario in anticipo e quali sono i tempi di gioco. Ripeto: non è facile, ma sono concetti su cui puntare per la crescita dei ragazzi”.
La rosa dell’Under 17 2005: Simone Di Giovanni, Giuseppe Candeloro (portieri); Andrea Di Pentima, Exauce Kabuikou, Giorgio Paponetti, Lorenzo Mancini, Andrea Cattafesta, Marco Chirieleson, Mattia Dell’Elce (difensori); Simone Di Rino, Emanuele Testa, Jacopo Forte, Leonardo Lepri, Matteo Ascani, Andrea D’Onofrio, Lorenzo Mammarella (centrocampisti); Domenico Sbaraglia, Carlo Di Felice, Danilo Teraschi, Salvatore Vollaro, Mattia Agostinone, Marco Brandimarte, Mattia Di Gioacchino (attaccanti).
Staff: Massimo Angelosante, allenatore; Andrea Giovanni e Andrea Giannini, collaboratori; Lorenzo Mastropietro, preparatore atletico e collaboratore tecnico; Gianfranco Panei, preparatore dei portieri.

Related posts

Bocce, Memorial “Mario De Cecco” a San Giovanni Teatino

redazione

Il Circuito Volley S3 riscuote successo

redazione

Mtb Abruzzo Cup: i protagonisti alla Granfondo e alla Marathon degli Stazzi a Scanno

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy