Politica

Blasioli sulla soppressione dello sportello Atm di Farindola

“Scelta sbagliata ma purtroppo non imprevista, la politica si faccia parte attiva”

Pescara. “La notizia della soppressione dello sportello di Farindola e del trasferimento a Penne dell’unico sportello Atm attualmente presente, non fa che confermare una realtà su cui lanciai un allarme già nel 2019 con un’interpellanza in Consiglio Regionale. Pur riferendomi allora, nello specifico, al caso degli sportelli BpB, segnalai come i percorsi di ristrutturazione di tutte le istituzioni bancarie sarebbero andati a colpire soprattutto le aree interne e i piccoli Comuni, privando ulteriormente di servizi aree fondamentali per la nostra Regione già sofferenti.

Spero che, differentemente dalla risposta ricevuta all’interpellanza nel 2019, in cui la Regione si definiva sostanzialmente incapace di porre in essere qualsiasi rimedio, questa volta possa attivarsi concretamente per non lasciare soli i piccoli Comuni a combattere contro le scelte delle banche, dando un forte supporto istituzionale e politico alle loro richieste, soprattutto per i Comuni montani e delle aree interne. Un impegno a cui mi sento di richiamare tutti i rappresentanti politici territoriali, regionali e nazionali. Nel frattempo, sarebbe forse il caso di ripartire con le azioni previste dalla Strategia Nazionale per le Aree Interne – che significa fondi, lavori e servizi – su cui la Regione non fa passi avanti da tempo, mentre la proposta di legge regionale contenente “Misure urgenti per contrastare lo spopolamento dei piccoli Comuni di montagna”, tra l’altro assolutamente insufficiente per come presentata, ma che riguardava Farindola, è ferma al palo per le solite liti della maggioranza”. Si legge così in una nota del consigliere regionale Antonio Blasioli.

Related posts

Abruzzo Zona Rossa, Marcozzi e Pettinari: “Centrodestra maglia nera per leggerezza e confusione”

redazione

Chieti si prepara per il XXIV Cammino Nazionale di Fraternità VIDEO

admin

Caso Sevel, Meritocrazia Italia Abruzzo denuncia il rischio di delocalizzazione

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy