Politica

Zennaro e D’Incecco per Farindola: “Si chiede intervento di Poste Italiane per l’installazione di un nuovo Postamat”

Pescara. “Massima considerazione nei confronti dei bisogni del comune di Farindola attraverso l’avvio e l’attuazione di un progetto che consenta, nel più breve tempo possibile, l’installazione di un nuovo Postamat sul territorio per il prelievo automatico di denaro e l’erogazione di servizi”: a chiederlo sono l’On. Antonio Zennaro e Vincenzo D’Incecco, Capogruppo Lega Salvini Premier in Consiglio regionale d’Abruzzo all’ AD e direttore Generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante.
A causa della chiusura dell’unico sportello Bancomat della Banca Popolare di Bari, infatti, gli abitanti di Farindola si trovano costretti a dover raggiungere il più vicino comune di Penne per poter effettuare un prelievo, percorrendo oltre 40 chilometri tra andata e ritorno.
“Per la comunità, – proseguono – che nei periodi di turismo arriva a una densità di 3.000 abitanti, la perdita del servizio Atm costituisce un’emergenza, soprattutto per i cittadini più anziani”
Pertanto in considerazione dell’impegno concreto che Poste Italiane ha dimostrato nell’investire nei piccoli comuni, con una politica di capillarità degli sportelli automatici Postamat in tanti borghi e aree interne, a sostegno di comunità e sindaci, si chiede un intervento risolutivo per il Comune di Farindola.

Related posts

“Don Chisciotte della Pignasecca” al Teatro Circus di Pescara

admin

Autoporto di San Salvo, Paolucci: “Un investimento che porterà occupazione per circa 3mila addetti, non facciamoci sfuggire questa opportunità”

redazione

Esce in Brasile la biografia di padre Domenico da Cese

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy