Sport

Il Mondo Curi in lutto per la morte di D’Arcangelo

Lo stimato titolare della Fas era presidente dal 2018

Pescara. Il mondo Curi, e l’intero sport pescarese, in lutto. Se n’è andato ieri Nicola Peppino D’Arcangelo, presidente della Curi Pescara dal 2018. D’Arcangelo aveva 76 anni. Imprenditore conosciutissimo e stimato da tutti, negli anni aveva sempre vissuto da vicino e con passione nel mondo prima del calcio a cinque e poi del calcio giovanile, investendo con la sua Fas trasporti.
Una vita nello sport, i dirigenti della Delfino Curi Pescara, distrutti dal dolore, lo ricordano come “una persona unica, disponibile e dal cuore grande. Amava il calcio e in particolare quello giovanile”.
Memorabili le sue parole, qualche mese fa ai microfoni di Rete8, in occasione della premiazione in Comune dei nostri Under 15 campioni regionali 2020/2021: “Sto vivendo un’esperienza emozionante con la Curi. Ci tengo alla crescita degli uomini prima che dei calciatori: i trofei sono il diploma, la laurea, il successo nel lavoro e poi anche il calcio. Bisogna incentivare chi è bravo a scuola ed è educato. I ragazzi devono crescere in un ambiente sano e nel rispetto del prossimo, genitori, insegnanti, istruttori e compagni di squadra”.
Il patron Quinto Paluzzi, i dirigenti, i tecnici e tutti gli atleti del Delfino Curi Pescara si stringono alla famiglia D’Arcangelo in questo momento di dolore.

Related posts

Pescara Basket, ingaggiato il lungo Simone Di Diomede

redazione

Il Doogle torna alla vittoria

redazione

Pescara C5, la sfida alla Luparense per il debutto bis di mister Patriarca

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy