Cronaca

Chieti, Chiesa di San Giovanni Battista: appello alle istituzioni del critico d’arte Massimo Pasqualone

Chieti. Lancia un grido d’allarme ed un accorato appello a tutte le istituzioni il critico d’arte Massimo Pasqualone sulla situazione della Chiesa di San Giovanni Battista a Chieti, chiusa ormai da molti anni e che rappresenta un meraviglioso scrigno di opere d’arte che rischiano la rovina ed il deterioramento.
“Ho potuto constatare- segnala il critico- che diverse opere lignee sono state aggredite dai tarli e che occorrerebbe un intervento di salvaguardia e protezione, oltre, chiaramente, alla riapertura dell’edificio che presenta, ed è a rischio, l’ altare realizzato in noce con particolari in ebano e altri legni preziosi, capolavoro dei Frati Marangoni.
Inoltre sono tantissime le opere d’arte da proteggere nella chiesa come la pala d’altare di scuola veneta di fine cinquecento, il ciborio, i pannelli laterali eseguiti da Pompilio de’ Pizzis da Torricella, e le altre opere presenti nelle altre cappelle e realizzate dagli stessi frati e da valenti artisti.

Non dimentichiamo il monumento funebre del duchino Michele Bassi-Valignani d’Alanno, tra i pochi esempi dell’arte neoclassica di matrice canoviana in Abruzzo.”

Related posts

Tagliato a Chieti un maestoso pino ormai secco. Il WWF denuncia scarsa attenzione per il patrimonio verde cittadino

redazione

Ecomob 2020, Polo Inoltra protagonista con Costadeitrabocchimob

redazione

Guardia di Finanza Pescara, sequestrato un chilo di marijuana VIDEO

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy