Cronaca

Fossacesia ha celebrato la Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale

Fossacesia. “Nella memoria collettiva degli Italiani non si è mai dimenticata l’immane tragedia della Prima Guerra Mondiale, ed in ogni città, da allora, di fronte al Monumento ai Caduti, il 4 novembre di ogni anno si celebrano la ricorrenza della Vittoria e del ricordo dei Caduti. Questo giorno non è però solo la celebrazione della fine della Grande Guerra contro l’Austria ma è pure la Celebrazione della ”Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”: una ricorrenza che esprime la vicinanza e l’affetto di un popolo, e di noi cittadini di Fossacesia alle Forze Armate, fondamentale strumento a garanzia della pace, della sicurezza e delle libere e democratiche istituzioni in Italia e nel mondo, nelle aree flagellate da conflitti, per promuovere la pace e la sicurezza. Oggi, nel Centenario della traslazione e della solenne tumulazione del Milite Ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, celebriamo anche quel soldato sconosciuto, al quale il Consiglio comunale, su proposta dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, insieme a tante altre amministrazioni comunali italiane, ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria. E’ il segno dei nostri sentimenti verso tutti coloro che quel Milite rappresenta, e che oggi sentiamo tutti ugualmente figli di Fossacesia”. E’ quanto ha sottolineato nel suo intervento il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, in occasione delle Celebrazione della Festa dell’Unità Nazionale, delle Forze Armate e della commemorazione dei Caduti in Guerra che si è tenuta a Fossacesia, città Medaglia d’Argento al Merito Civile. Alla manifestazione, che si è svolta con deposizioni di fiori al cippo dei Caduti in piazza del Popolo e al Monumento dedicato alle vittime di guerra in piazza Alessandro Fantini, presenti gli assessori comunali Maura Sgrignuoli e Giovanni Finoro, i consiglieri comunali Umberto Petrosemolo, Mariella Arrizza e Nicola Allegrini, il comandante della Stazione Carabinieri Cefaratti, rappresentanti delle associazioni combattentistiche, della Protezione Civile comunale e alcune classi di studenti dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia. Questi ultimi hanno letto alcune riflessioni sul valore della pace, contro ogni guerra e per il dialogo tra i popoli. “Fossacesia ripudia la guerra, che ha portato lutti nella nostra comunità soprattutto nel secondo conflitto mondiale – ha proseguito il sindaco Di Giuseppantonio -. Ringrazio le Forze dell’ordine per il lavoro quotidiano che svolgono per garantire la nostra sicurezza. Presto la nostra Stazione dei Carabinieri sarà potenziata e ringrazio l’Arma per la considerazione che ha avuto riservare nei nostri confronti e per le comunità di Mozzagrogna, Rocca San Giovanni e Santa Maria Imbaro”.

Related posts

Pescara, adozione di provvedimenti per la prevenzione del Coronavirus

redazione

Zaffiri su inaugurazione nuova strada di accesso al centro storico di Collecorvino

redazione

Incendi Costa dei Trabocchi, il prefetto incontra i sindaci

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy