Economia

Marelli di Sulmona: confermati gli investimenti

Sulmona. Si è tenuto oggi l’incontro tra le rappresentanze sindacali provinciali di Fim Uilm Uglm e le rsa, la direzione aziendale dello stabilimento di Sulmona e i vertici della Marelli Italia, come previsto dal verbale d’incontro sottoscritto dalle segreterie dei sindacati lo scorso 9 giugno 2021.

L’azienda ha fornito dettagli rispetto agli investimenti annunciati il 24 febbraio che sono stati realizzati per più del 96 per cento, mentre sono in implementazione gli ulteriori investimenti per un totale di 2,5 milioni di euro per le attività legate al prodotto Ducato 250 relativi al cliente Gliwice (Polonia). Inoltre, confermata la fornitura per il cliente Messico, nonché si confermano le attività legate al settore auto.

Un’ulteriore notizia è stata data dalla direzione aziendale, riguardante l’assegnazione per rinnovo contrattuale per ulteriori 5 anni di tutte le attività legate al Ducato.

Commentano i rappresentanti sindacali: “Questo annuncio è fondamentale per il futuro del sito sulmonese. Si tratta di un risultato frutto del lavoro e della professionalità che hanno espresso tutte le lavoratrici e dei lavoratori, a discapito delle “sirene” che qualche settimana fa urlavano la chiusura del sito”.

Il prossimo anno lo stabilimento peligno compie 50 anni di attività industriale: “non vi è dubbio che permangono delle criticità legate alla turnistica condizionata dal cliente così come problemi organizzativi, ma è del tutto evidente, considerando lo scenario mondiale del settore automotive, che il sito si riconferma un fornitore affidabile e professionale e tutto questo è stato e sarà possibile grazie a tutte le maestranze e di chi è stato in grado di sottoscrivere impegni ed intese sindacali”.

Le organizzazioni sindacali e la rsa esprimono apprezzamento per l’esito dell’incontro e si dicono soddisfatte per l’annuncio dato dall’ azienda.

Related posts

Turistismo in Abruzzo, Confartigianato: “I dati bocciano la regione”

redazione

Confcommercio chiede aiuti immediati a Stato e Regione per le imprese prossime ad affrontare la fase 2 dell’emergenza coronavirus

redazione

Vendita a domicilio in forte ripresa dopo il lockdown: a giugno e luglio livelli di fatturato oltre il +30% rispetto al 2019

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy