Cultura e eventi

Incontro al MIT su viabilità provincia Teramo

Roma. Appuntamento di rilievo stasera al Ministero Infrastrutture e Trasporti, dove si è svolto un tavolo tecnico per esaminare le richieste avanzate dalla Provincia di Teramo in relazione alla proposta di revisione della rete stradale di interesse nazionale.
Il presidente della Regione Abruzzo e il presidente della Provincia di Teramo hanno sostenuto la necessità di una integrazione del Piano di cessione delle strade provinciali all’Anas, inserendo due arterie del Teramano: la SP 259 della Vibrata, che collega S. Egidio alla SS 16 Adriatica, e la SP 553 dal bivio di Notaresco-Atri-Silvi che si riallaccia alla SS 80. Si tratta di due inserimenti importanti che vanno a completare lo straordinario risultato ottenuto la scorsa estate, e che porta la lunghezza complessiva delle strade abruzzesi interessate dal passaggio ad oltre 500 km, con risparmi notevoli per le casse pubbliche.
Nel corso dell’incontro D’Alfonso ha tenuto a rilevare come altre due strade entro il 2018 debbano essere trasferite ad Anas: per prima la Villalago-Scanno-Barrea, quindi la Fossacesia-Lanciano.

Related posts

Fatal Milano: prima sconfitta per le Galattiche, prive dell’apporto di Tampa e Taty

admin

La Corte Costituzionale boccia la Regione sul Trasporto Disabili

admin

Saga, Mercante: “La maggioranza distoglie l’attenzione dai veri problemi”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy