Cultura e eventi

Incontro al MIT su viabilità provincia Teramo

Roma. Appuntamento di rilievo stasera al Ministero Infrastrutture e Trasporti, dove si è svolto un tavolo tecnico per esaminare le richieste avanzate dalla Provincia di Teramo in relazione alla proposta di revisione della rete stradale di interesse nazionale.
Il presidente della Regione Abruzzo e il presidente della Provincia di Teramo hanno sostenuto la necessità di una integrazione del Piano di cessione delle strade provinciali all’Anas, inserendo due arterie del Teramano: la SP 259 della Vibrata, che collega S. Egidio alla SS 16 Adriatica, e la SP 553 dal bivio di Notaresco-Atri-Silvi che si riallaccia alla SS 80. Si tratta di due inserimenti importanti che vanno a completare lo straordinario risultato ottenuto la scorsa estate, e che porta la lunghezza complessiva delle strade abruzzesi interessate dal passaggio ad oltre 500 km, con risparmi notevoli per le casse pubbliche.
Nel corso dell’incontro D’Alfonso ha tenuto a rilevare come altre due strade entro il 2018 debbano essere trasferite ad Anas: per prima la Villalago-Scanno-Barrea, quindi la Fossacesia-Lanciano.

Related posts

Take Me Back, i corrieri solidali lavorano senza sosta

admin

Sisma. Mazzocca: “Tavolo per ricostruzione trasparente e condivisa”

admin

Fossacesia, al via i lavori di sistemazione del ponte sulla Strada Provinciale 93

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy