Cultura e eventi

D’Alessandro su debito regionale

L’Aquila. “Due sono i fatti giganteschi che riguardano la storia della nostra regione: il primo è il ripristino della legalità e della certezza dei conti pubblici regionali, il secondo è l’emergere della massa debitoria del passato che – grazie all’incessante interlocuzione del presidente D’Alfonso con il Governo in generale e con il ministro Pier Carlo Padoan in particolare – non si abbatterà sugli abruzzesi bloccando il bilancio regionale, ma sarà spalmata in 20 anni, circostanza che ci consente di liberare risorse e garantire servizi essenziali per le imprese, evitando aumenti delle tasse, e per gli abruzzesi, sul sociale, sui trasporti e sulla sanità”.
Così in una nota Camillo D’Alessandro, coordinatore della maggioranza in Consiglio Regionale, che aggiunge: “E’ ovvio che si doveva fare prima, e il prima non riguarda soltanto la precedente legislatura ma la investe in pieno perché per 5 anni sono stati fatti bilanci fondati sul nulla, ovvero previsioni non garantite dal reale stato di salute della finanza regionale che noi abbiamo fatto emergere”.

Related posts

Il nuovo album di Piotta “Suburra – Final Season” diventa colonna sonora della terza serie

redazione

Seconda edizione del Camp “One To One Academy” Pescara Calcio

admin

Pescara, sindaco su cavalli e su sgomberi nell’area di risulta

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy