Cronaca

Adrigreen, con un nuovo Gpu elettrico l’Aeroporto d’Abruzzo è più green

Presentati i risultati del progetto Green and Intermodal solutions for Adriatic airports and ports del programma Interregionale Italia-Croazia

Pescara. L’Aeroporto d’Abruzzo si è dotato di un E-GPU (Electric Ground Power Unit), un motore completamente elettrico che produce energia per gli aerei durante le operazioni a terra. L’investimento tecnologico rientra nel progetto Adrigreen – Green and Intermodal solutions for Adriatic airports and ports, realizzato nell’ambito del programma Interregionale Italia-Croazia 2014-2020, e volto a migliorare le prestazioni ambientali attraverso nuove modalità di integrazione tra gli aeroporti e i porti italiani e croati. Il progetto, cominciato a gennaio 2019 ha visto la creazione di una partnership tra l’Aeroporto d’Abruzzo e gli aeroporti di Pola, Dubrovnik, Brindisi, Rimini, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, l’Autorità portuale di Pola, l’Autorità portuale di Dubrovnik, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e l’Università Politecnica delle Marche.

Con il programma sono stati eseguiti studi e attività per determinare l’impatto che porti e aeroporti hanno sui territori in termini di inquinamento ambientale. In questa ottica l’Aeroporto d’Abruzzo ha acquistato l’E-GPU, un nuovo motore in versione completamente elettrica, con una spesa di 102mila euro dei quali 48 mila sono stati stanziati nel programma e la restante parte è stata finanziata dalla Saga. Il macchinario consente di fornire elettricità per gli aerei in sosta per far svolgere tutte le operazioni a terra, con una riduzione delle emissioni di CO2.

“Uno dei principali problemi che caratterizzano l’area costiera adriatica è lo squilibrio nello sviluppo delle infrastrutture, causato dal basso livello di investimenti e da un ridotto approccio all’innovazione – ha detto il presidente della Saga, Vittorio Catone -. Il progetto si è posto l’obiettivo proprio di analizzare soluzioni operative e tecnologiche in termini di innovazione e di attenzione alla sostenibilità ambientale. Siamo molto soddisfatti di poter presentare questo mezzo che sicuramente consente di incrementare lo sviluppo e l’appetibilità del nostro scalo. Oltre al Gpu elettrico di cui ci siamo dotati con Adrigreen abbiamo già acquistato altri due mezzi elettrici e progressivamente convertiremo tutti i mezzi in disponibilità dello scalo”.

“In base al benchmarking ambientale effettuato nell’ambito del progetto Adrigreen, l’Aeroporto d’Abruzzo ha individuato nella riduzione del consumo energetico e delle emissioni inquinanti atmosferici e gas serra – ha aggiunto il direttore Luca Ciarlini – quali campi di miglioramento in airside. Con questo Gpu grazie all’assenza di parti mobili soggette a usura, i costi di manutenzione sono praticamente nulli e i costi operativi complessivi restano contenuti, inoltre la stima di miglioramento elettrico per la produzione e per il rendimento si aggira tra il 3 e il 4%. L’utilizzo del GPU elettrico comporterà la riduzione di circa 3 volte i gas serra derivanti dall’utilizzo di quello a gasolio”, conclude Ciarlini.

Il Gpu, già nella disponibilità dell’Aeroporto, verrà messo in funzione a completamento dei test di avviamento e delle operazioni di formazione del personale. Il motore viene utilizzato nell’airside, e dunque sarà visibile alle compagnie aeree e al pubblico in generale, contribuendo alle politiche green dell’aeroporto già adottate.

Related posts

Montesilvano, salgono a 11 i casi di ricovero per Coronavirus

redazione

Record di vaccini al Pala Colle dell’Ara: con 473 dosi somministrate, quello di Chieti è stato l’hub più attivo della provincia

redazione

Il 9 dicembre sciopero della pubblica amministrazione

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy