Cronaca

Palazzo Caracciolo tornerà a splendere nel centro storico di Penne

Penne. “La liquidazione di un ente pubblico passa anche per la valorizzazione del patrimonio del quale è dotato”, con queste parole il Dott. Cristian Panico, Commissario straordinario della Comunità Montana pescarese nominato poco più di un anno fa dalla Regione Abruzzo , informa di aver ottenuto un finanziamento di quasi mezzo milione di euro che permetterà la ristrutturazione e valorizzazione del Palazzo di epoca rinascimentale e dell’annesso giardino, prosegue il Commissario “dal primo giorno ho lavorato al doppio obiettivo di completare la liquidazione della Comunità Montana e valorizzare il patrimonio di un ente che ad oggi, non ha neanche un dipendente”.

Va precisato che l’incarico è completamente gratuito e che lo stesso Commissario svolge le sue funzioni al di fuori dell’orario di lavoro: “ma questo non è un problema, avrei potuto rinunciare all’incarico, invece ho deciso di dare il mio contributo in sinergia con l’Amministrazione regionale e i comuni che si sono dimostrati dal primo giorno molto collaborativi”.

Gli interventi andranno dal consolidamento sulle strutture e sulle volte, riqualificazione di atrio e chiostro, restauro ingresso principale e riqualificazione del giardino e del parco (che giova ricordare essere considerato Monumento naturale protetto L.38/96) per un importo di 450.000,00€, così come da comunicazione del Presidente della Giunta regionale d’Abruzzo Marco Marsilio.

Il progetto è stato redatto dall’ufficio tecnico del Comune di Penne e grazie all’interessamento del Consigliere regionale Vincenzo D’Incecco e del supporto politico di tutto il Governo regionale.

Non è affatto semplice gestire una procedura così complessa e articolata di liquidazione e al tempo stesso di governo di un Ente, ma la sinergia tra amministrazioni e amministratori pubblici può aiutare a superare le quotidiani difficoltà, così come è accaduto a Penne grazie alla collaborazione con il Sindaco, Gilberto Petrucci.

Conclude il dott. Panico: “con gli uffici regionali (Dipartimento Presidenza, Turismo e ARAP) stiamo definendo un accordo che definisca le procedure e le modalità per attuare altri progetti di valorizzazione del patrimonio che, stante la legge regionale, andrà a confluire nella disponibilità della Regione Abruzzo”.

Related posts

Ragazzi malati di tumore, la Asl Chieti in campo per un rientro a scuola senza traumi

redazione

Chieti, Università d’Annunzio: tutto pronto per la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico

redazione

Coronavirus: l’appello ai Vescovi italiani

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy