Politica

Revenge porn, Rauti (FdI): “Reato da non sottovalutare. Solidarietà all’arbitro Diana Di Meo”

Roma. “Una coincidenza che può far riflettere. Nel giorno dell’inaugurazione dell’anno giudiziario in Abruzzo – nel quale è stato lanciato l’allarme sulle violenze sulle donne e su altri fenomeni violenti che si consumano anche in rete, come il cyberbullismo e il revenge porn – arriva la denuncia di Diana Di Meo. Lei ha 22 anni, ed è arbitro di calcio della sezione Pescara e con un post su Istagram dichiara di essere vittima di ‘revenge porn’: alcuni suoi video riservati e realizzati a sua insaputa sono stati diffusi sui social. Nell’esprimere i sentimenti di vicinanza e di solidarietà a Diana Di Meo, che ha trovato il coraggio di denunciare alla Polizia ma anche pubblicamente, occorre ricordare che il ‘revenge porn’ è diventato reato con l’approvazione in Parlamento della Legge cosiddetta “Codice Rosso” – votata anche da Fratelli d’Italia – e che viene punito anche chi si rende complice della diffusione delle immagini e dei video. Questa nuova forma di violenza, esercitata in rete, è in aumento e non deve mai essere sottovalutata ma seriamente perseguita”.

Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia, Isabella Rauti, componente Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere.

Related posts

Pescara, Foschi (Lega) su ‘caso’ esplosioni a Largo Baiocchi

redazione

Pescara, Rapposelli (Fratelli d’Italia) su Commissione per situazione Covid-19 nelle scuole comunali

redazione

Pescara, Sala Consiliare affollatissima per Valeria Montemurro e Il Paradiso di Zoe

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy