Cronaca

Pescara ha celebrato il Giorno della Memoria

Pescara. Pescara ha celebrato il Giorno della Memoria con un Consiglio comunale solenne convocato dal presidente Marcello Antonelli e con il conferimento della cittadinanza onoraria a Lisa Billig Palmieri. La città dannunziana ancora una volta protagonista sulla scena nazionale per le iniziative legate a una data significativa nel mondo per ciò che ha rappresentato la liberazione del lager di Auschwitz e il dramma epocale della Shoah. Va ricordato che Pescara è stata la prima città in Abruzzo e tra le prime in Italia ad aderire alla Giornata europea della cultura ebraica e che ha già assegnato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, all’Unione delle comunità ebraiche, alla Brigata Ebraica che ha combattuto per la libertà del nostro Paese e alle vittime e ai sopravvissuti della Shoah, come viene ricordato da una lapide apposta sulla facciata del Municipio che riporta una significativa frase del Vecchio testamento in italiano e in ebraico. La deposizione da parte del presidente del Consiglio Marcello Antonelli, del vice sindaco Gianni Santilli e del prefetto Giancarlo Di Vincenzo di una corona floreale ha inframmezzato i momenti del consiglio solenne e della tavola rotonda con illustri relatori, introdotta dai messaggi e dalle toccanti parole di Noemi Di Segni (presidente dell’UCEI), Ruth Dureghello (Comunità ebraica di Roma), Milena Santerini (coordinatrice nazionale per la lotta all’antisemitismo) e la testimone della Shoah Edith Bruck.

Il presidente Antonelli, nel suo discorso, ha sottolineato che «le commemorazioni, le cerimonie e le iniziative sono necessarie ma non sufficienti ad abbattere gli steccati mentali, i preconcetti, le diffidenze: occorre lavorare e impegnarsi ogni giorno per il giorno dopo. Non basta dire “mai più” ogni volta che riemerge lo spettro di Auschwitz e si manifesta lo spirito maligno dell’antisemitismo. La città di Pescara, onorando Lisa Billig, scrive una “pietra d’inciampo” che è un monito morale per il presente, una testimonianza per il passato e un auspicio per il futuro». Il sindaco Carlo Masci, dopo un ricordo commosso della sua visita al campo di sterminio di Auschwitz, ha voluto rilevare che « La cittadinanza che attribuiamo a Lisa Billig è un onore per noi, per Pescara, per i pescaresi, ed è in linea con quanto già fatto con la senatrice Liliana Segre, con l’Unione delle comunità ebraiche, con la Brigata ebraica, con le vittime e i sopravvissuti della Shoah. Probabilmente siamo unici in Italia, e forse non solo in Italia, ad aver fatto questo. C’è altro da fare e noi siamo pronti, perché ci crediamo, e perché crediamo che il 27 gennaio sia il punto di non ritorno di Auschwitz ma segni anche e soprattutto il momento di andare oltre Auschwitz».
Durante il dibattito coordinato da Federico Gentilini, Lisa Billig ha ripercorso le vicende familiari e il suo impegno di una vita a tenere viva la fiaccola della memoria, non mancando di ribadire l’importante ruolo assunto dalla città di Pescara nel grande progetto internazionale di conoscenza, di dialogo e di incontro. David Korn ha illustrato le dinamiche dell’apprendimento e della memoria e non ha mancato di rievocare la rivolta degli ebrei del Ghetto di Varsavia del 1943, per andare «dal ricordo della sofferenza al ricordo del coraggio». Con Franco Palmieri è stato aperto uno straordinario sipario sul mondo dei giocattoli, della conoscenza ludica e del ruolo della scuola come «formazione consapevole». Quindi parola a Pierluigi Congedo, anch’egli passato dall’esperienza familiare alla consapevolezza di quanto accaduto negli anni bui del Novecento, ha tratteggiato un itinerario della conoscenza e del senso di condivisione di una storia che appartiene all’umanità intera.
La giornata è stata conclusa dall’esecuzione del famoso preludio della Suite n. 1 di J.S. Bach nell’interpretazione di Chiara Antico.

Nota biografica su Lisa Billig:

Nata a Vienna da una famiglia ebraica, è emigrata a New York con i genitori dopo l’Anschluss dell’Austria nel 1938 e si è trasferita a Roma nel 1961. È rappresentante in Italia e presso la Santa Sede dell’American Jewish Committee ( AJC ) dal 2005 e in precedenza ha ricoperto questo stesso compito per la ADL (Anti-Defamation League) dopo aver lavorato nella sede romana del Congresso Mondiale Ebraico durante il Secondo Concilio Ecumenico Vaticano. Dal 1965 è corrispondente da Roma del Jerusalem Post ed è stata anche corrispondente della Radio Israeliana. Giornalista vaticanista, scrive per La Stampa – Vatican Insider articoli e approfondimenti in italiano e in inglese. I suoi reportage da Roma e dal Vaticano sui temi interreligiosi sono stati pubblicati su testate internazionali in inglese, italiano e tedesco. Ha raccolto nel corso della sua esistenza preziose testimonianze sulla Shoah direttamente dai sopravvissuti alla deportazione su cui terrà la relazione “Dialogando sulla Memoria”.
Il programma della celebrazione del Giorno della memoria:

Shoah – Seminare conoscenza per raccogliere memoria

PESCARA | PALAZZO DI CITTÀ | SALA CONSILIARE
Evento in webinar – canale Youtube del Comune di Pescara

Ore 11.00 Consiglio comunale solenne

Conferimento della Cittadinanza onoraria di Pescara a Lisa Billig
Interventi del presidente del Consiglio Marcello Antonelli e del sindaco Carlo Masci

Ore 11.30 Piazza Italia

Deposizione di una corona di alloro alla base della lapide dedicata alle vittime della Shoah

Ore 11.45 Tavola rotonda

Promuovere la strategia varata il 5 ottobre 2021 dall’Unione europea contro l’antisemitismo e il sostegno alla vita ebraica (2021-2030)

Interventi:
Marco Marsilio, Presidente della Regione Abruzzo
Ruth Dureghello, Presidente Comunità Ebraica di Roma
Milena Santerini, Coordinatrice nazionale per la lotta all’antisemitismo
Edith Bruck, testimone della Shoah

– Lisa Billig, giornalista vaticanista, American Jewish Committee
“Dialogando sulla Memoria” – Interviste e testimonianze sui sopravvissuti alla Shoah

– David Korn, pediatra IRCCS “Agostino Gemelli” di Roma
“La funzione della memoria nei bambini: l’educazione interculturale”

– Franco Palmieri, scrittore, giornalista e direttore Museo La Memoria Giocosa in Roma
“Il Museo della Memoria Giocosa: origini, storia e risorse nei percorsi didattico-culturali”

– Pierluigi Congedo, avvocato e docente al King’s College di Londra
“Testimonianze tra generazioni, ebraico cristiane, in luoghi della memoria”

Modera: Federico Gentilini, Amicizia Ebraico Cristiana – Educals

Ore 12.50 Omaggio musicale

Chiara Antico, musicista, specializzata in Didattica della Shoah: J.S. Bach, Preludio dalla Suite I per viola

Related posts

Ortona, nuova scalinata di accesso alla spiaggia dei Ripari di Giobbe

redazione

Vasto, Soa: ‘Jova Beach Party: 120.000 euro dalla Regione Abruzzo ma Jovanotti insulta. Si sente incompreso?’

redazione

L’Aeroporto d’Abruzzo chiude l’anno con 381.241 passeggeri

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy