Sport

Il Chieti Calcio Femminile batte 7-1 l’Eugenio Coscarello Castrolibero in trasferta

Continua la marcia solitaria in vetta alla classifica a punteggio pieno

Chieti. Senza storia il testacoda della seconda giornata di ritorno del Campionato di Serie C Girone C: la capolista Chieti Calcio Femminile batte 7-1 l’Eugenio Coscarello Castrolibero al Campo Comunale “M. Scornaienchi” di Piane Crati (Cs) e continua la sua marcia solitaria in vetta alla classifica dopo 17 partite a punteggio pieno. Le neroverdi ora hanno 11 punti di vantaggio sull’Apulia Trani (per le pugliesi due partite da recuperare) e 12 sulla Res Roma (una partita da recuperare per le capitoline). Mister Lello Di Camillo schiera una formazione inedita visti vari infortuni e la squalifica di Giulia Di Camillo per un turno: in campo dal primo minuto Colavolpe, Kokany e Vizzarri che non faranno assolutamente rimpiangere le assenti.

Parte subito bene il Chieti che va in vantaggio all’8′ grazie ad un tiro improvviso dalla distanza di Cutillo che sorprende Calì. Il Coscarello non ci sta e trova l’immediato pareggio all’11′ grazie ad un’ottima azione personale di Ferraro che si libera di un paio di avversarie e lascia partire un gran tiro che si infila all’incrocio dei pali. Dopo qualche minuto di incertezza le neroverdi riprendono saldamente in mano le redini del gioco portandosi costantemente in attacco. Al 24′ Stivaletta, ben lanciata a rete da Russo, è anticipata dalla tempestiva uscita di Calì. Un minuto dopo Esposito per Giuliani, sponda di quest’ultima per Cutillo che cerca ancora la porta ma la gioia del gol le viene negata dalla miracolosa parata di Calì. Il portiere di casa è ancora provvidenziale sulla punizione di Russo al 29′. Al 32′ Stivaletta mette a lato di testa su angolo di Russo. Il Chieti torna in vantaggio al 39′: Stivaletta si vede respingere la conclusione ravvicinata da Calì, ma è pronta alla deviazione vincente Colavolpe alla sua prima marcatura in campionato (ottima la sua prova a fine partita). Al 43′ le neroverdi segnano la terza rete: Cutillo mette un bel pallone verso l’area sul quale si avventa Stivaletta che elude il portiere, si libera anche di un paio di difensori e segna a porta ormai sguarnita. Si va dunque al riposo sul 3-1 per le ospiti.

Nella ripresa non ci sarà proprio storia con il Coscarello in evidente difficoltà di fronte alla capolista. Al 6′ sul tiro rimpallato di Kokany è Carnevale a sparare su Calì che si salva. Quattro minuti dopo arriva puntuale il poker del Chieti grazie ad una punizione dalla fascia di Russo con la traiettoria che inganna tutti compreso il portiere di casa Calì che non può far altro che vedere il pallone finire in fondo al sacco. All’11′ ecco anche la quinta rete delle neroverdi: traiettoria perfetta di Russo, fra le migliori in campo, per la testa di Stivaletta che firma così la doppietta personale portando il suo bottino stagionale a ben 28 reti diventando così l’attuale capocannoniere del girone. Il Chieti non è ancora pago e al 19′ sul calcio d’angolo di Russo è Giuliani a mettere in rete con una bella girata volante. Al 22′ azione fotocopia e settimo gol per le neroverdi: Russo disegna un’altra perfetta traiettoria per Giuliani che non si fa pregare e mette dentro una seconda volta con un tocco in girata. Al 28′ un ottimo uno-due fra Colavolpe e Valentina Esposito porta alla conclusione quest’ultima, ma Calì si oppone deviando il pallone. Al 32′ ancora un’imprendibile Colavolpe mette in movimento Carnevale che cerca il palo lontano, ma la sua conclusione finisce a lato di un soffio. Al 35′ palla filtrante di Luisa Esposito per Stivaletta che tira però alto da ottima posizione. Non succede più nulla fino al fischio dell’arbitro che sancisce il netto successo del Chieti che festeggia dunque la diciassettesima vittoria in campionato in altrettante partite.

TABELLINO DELLA GARA:
EUGENIO COSCARELLO CASTROLIBERO – CHIETI CALCIO FEMMINILE 1-7
Eugenio Coscarello Castrolibero: Calì, Donato, Facchineri (38′ st Franconiere), Ceravolo, Gaudio, Morgante, Siciliano (24′ st Gatto), Curcio (41′ st Aprile), Rizzo, Ferraro (24′ st Zelesco), Margari. A disp.: Greco A., Aprile. All.: Mario Mazzuca
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Russo, Cutillo (38′ st Di Sebastiano), Esposito L., Stivaletta, Colavolpe, Carnevale, Esposito V., Vizzarri, Kokany (30′ st Di Domenico), Giuliani. A disp.: Seravalli, Di Camillo Giada, De Vincentiis, Martella. All.: Di Camillo Lello
Arbitro: D’Andria di Nocera Inferiore
Assistenti: Lavarra di Cosenza e Bianchimani di Rossano
Marcatrici: 8′ pt Cutillo, 11′ pt Ferraro, 39′ pt Colavolpe, 43′ pt Stivaletta, 10′ st Russo, 11′ st Stivaletta, 19′ st e 22′ st Giuliani
Ammonite: Siciliano (Co); Esposito L. (Ch)

IMPRESSIONI POST PARTITA DI NOEMI GIULIANI:
“A chi non piace segnare? È stato bello per me farne due. Dopo il loro pareggio è subentrato un po’ di nervosismo: quando andiamo un attimo in panico non riusciamo a gestire benissimo, ma ci è successo per fortuna solo per pochi minuti. Abbiamo iniziato ad ascoltare il Mister segnando altre due reti prima della fine del primo tempo e la partita si è messa a nostro favore. Nella seconda frazione di gioco non c’è stata proprio storia: loro hanno preso coraggio solo negli ultimi cinque minuti, ma realmente, a parte il bel gol che hanno segnato sul quale c’è stato un nostro errore di posizionamento, non hanno poi mai tirato in porta. Di solito si dice che il 17 porti sfortuna ma non è stato così per noi. Stiamo facendo un ottimo percorso: come dissi nella prima intervista appena arrivata a Chieti bisognava lavorare tanto, ma pian piano ci siamo trovate benissimo e finalmente “la chitarra si è accordata” ed è venuto fuori un ottimo gruppo. All’interno del campo tutte sanno cosa fare: anche se ci sono ragazze giovani, ognuna mette la sua esperienza al servizio della squadra e siamo compatte sia all’esterno che all’interno del campo.
Avevo già giocato con la difesa a tre in passato: con Valentina e Simona che corrono sulle fasce abbiamo tenuto molto bene in questo match con il Coscarello. Sono molto contenta perché avevo segnato due gol in coppa, ma in campionato non c’ero ancora riuscita, ne sono arrivati due dunque bella soddisfazione.
Ora ci aspetta un periodo molto duro che, a mio giudizio, sarà il crocevia del campionato visto che fra le prossime partite avremo quelle con Apulia Trani e Lecce. Saranno difficili: non potremo concederci errori, dovremo lavorare al meglio ascoltando seguendo le direttive del Mister. Per me quei due match saranno la chiave del campionato: ad inizio stagione le carte si sono un po’ mischiate, ma ora gli equilibri sono chiari. L’Apulia si è rinnovata tanto e punta a vincere, lotteranno con noi col coltello fra i denti”.

Foto di Andrea Milazzo

Related posts

Rolando Bianchi in esclusiva a SuperNews: “Atalanta? Un successo che nasce da lontano. Il Toro era il mio alter ego”

redazione

Uno volto nuovo nello staff della Connetti.it: Simone Gualtieri

redazione

Promozione, nel 2-2 tra Virtus Ortona e Raiano esordio per il giovane e promettente Lorenzo Della Pelle

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy