Sport

Si chiude con una vittoria la regular season per la Pescara Basket

Pescara. L’ultima di regular season sorride alla Pescara Basket, che fa suo il match d’alta classifica con l’Unibasket Lanciano al termine di quaranta minuti combattuti, magari non troppo spettacolari, con i biancazzurri che hanno trovato l’allungo decisivo solamente negli ultimi istanti di gara.

In avvio di gara si sbaglia molto, con l’Unibasket che però parte meglio ed allunga fino al 12-20 grazie ad un paio di conclusioni pesanti di Ucci e Muffa, prima che un canestro di Di Diomede chiudesse la prima frazione sul 14-20.

Nel secondo periodo la musica non cambia, con entrambe le squadre che continuano a sbagliare tanto, ma con Lanciano che riesce a tenersi in vantaggio, allungando fino al +10 sul 16-26 al 15’, prima che alcune iniziative vincenti di Fasciocco consentissero ai biancazzurri di limitare i danni e chiudere all’intervallo lungo sul 24-29.

Le percentuali si alzano un minimo nella ripresa, con Fasciocco che riporta i suoi in perfetta parità sul 32-32, prima di un nuovo allungo frentano, firmato da Comollo, Lakic e Munjic per il 34-43 al 26’ minuto. Fasciocco e Capitanelli provano a scuotere i biancazzurri, ma l’Unibasket tiene saldamente la testa dell’incontro (40-50 al 29’) prima che una tripla acrobatica di Pucci a fil di sirena chiuda la terza frazione sul 43-50.

In avvio di ultimo quarto i canestri di Di Diomede, Pucci e Grosso riportano in scia i biancazzurri sul 54-55 a cinque minuti dalla conclusione, con gli ospiti in grossa difficoltà in fase offensiva. Il numero 34 pescarese trova la tripla della parità sul 57-57 e, successivamente, Pucci dalla lunetta porta in vantaggio i suoi sul 59-57 al 37’, con il finale di gara dagli altissimi contenuti agonistici, vista la posta in palio: una gran tripla di Capitanelli ed un semi gancio di Fasciocco sembrano spezzare definitivamente l’equilibrio (64-61 a 44”), con l’Unibasket che commette infrazione di cinque secondi e regala un altro possesso ai biancazzurri, i quali chiudono definitivamente i giochi con una tripla di Pucci allo scadere dei 24 secondi per il 67-61 che sarà anche il risultato finale.

Ma per la posizione in classifica definitiva si dovranno ancora attendere i recuperi che saranno disputati nella prossima settimana, con i biancazzurri che oscillano tra la seconda e la terza posizione: tutto dipenderà dal risultato di Isernia sul campo della Teate Basket Chieti, con eventuale successo dei molisani che li proietterebbe al secondo posto a scapito proprio di Capitanelli e compagni in virtù del vantaggio nel doppio confronto.

PESCARA BASKET-UNIBASKET LANCIANO 67-61 (14-20; 24-29; 43-50)

PESCARA: Testa n.e., Di Diomede 12, Masciopinto 6, Pucci 11, Del Principe n.e., Capitanelli 14, Perella, Del Sole 2, Seye n.e., Fasciocco 13, Traorè n.e., Grosso 9. Coach. Vanoncini.

LANCIANO: Muffa 4, Kadjividi 4, Balilli 3, Cesarino n.e., Cissè 2, Maralossou 6, Munjic 19, Ucci 3, Lakic 10, Comollo 10, Kamatè, Di Fonzo n.e.. Coach: Di Tommaso.

Arbitri: Marianetti di San Giovanni Teatino (CH) e Servillo di Termoli (CB).

Falli tecnici alla panchina dell’Unibasket Lanciano al 22, a Pucci al 29’.

Related posts

Grandi eventi sportivi a Montesilvano

redazione

VL Pesaro, il presidente Costa: “Puntiamo alla salvezza. Final Eight? Sassari favorita, ma il bello dei pronostici è che possono essere disattesi”

redazione

Gaetano Auteri è il nuovo allenatore del Pescara

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy