Sport

Ancora a secco la Sieco Impavida Ortona che esce sconfitta da Reggio Emilia

Reggio Emilia. Arriva la seconda sconfitta consecutiva nella lunga serie di gare impossibili. Gli ortonesi sembrano tuttavia reggere il gioco della Conad ma le speranze della Sieco durano poco meno di un set. Tutto bene per gli abruzzesi che giocano a viso aperto il primo parziale della gara. Tuttavia sul finale del primo set, gli avversari mettono il turbo e non lo toglieranno più. Anche questa volta, come già successo contro Bergamo, gli ortonesi impattano contro una fase muro-difesa che si è espressa ad altissimi livelli. Brava la Sieco a crederci fino alla fine nel secondo set, quando quasi completano una rimonta che sarebbe stata clamorosa. Ancora una volta, però, i padroni di casa spingono ancora un po’ e staccano i Ragazzi Impavidi. Nunzio Lanci le prova tutte per sollevare le percentuali in attacco di questa Sieco inserendo Bulfon e Cappelletti. Qualcosa si muove ma è ancora insufficiente per avere ragione sugli avversari. Ottimo l’inserimento di Bulfon che proverà inutilmente a tirare avanti la carretta per gli ortonesi. Buone le prestazioni di Molinari e di Bulfon che raggiungono il 57% di positività in attacco. Un passo indietro c’è Pessoa con il suo 42. Gli altri si fermano ad un 33%.

È una Sieco che entra in campo con un buon piglio e se la gioca alla pari con gli avversari. I ragazzi di Coach Lanci riescono addirittura a tentare una primi mini-fuga ma i padroni di casa sprecano un vantaggio di quattro punti. La Sieco si riprende e torna a macinare gioco ma i padroni di casa sono bravissimi a difendere tutto, anche usando i piedi. Il parziale prosegue sui binari dell’equilibrio. Sieco che cede sul finale. Santangelo si mangia la palla dell’ipotetico 19-21 e da il La alla cavalcata finale della Conad. Cantagalli e Santangelo si incendiano all’improvviso e non c’è niente da fare per Ortona che perde il primo set.

Nel secondo parziale Coach Lanci da una chance a Bulfon che prende il posto di Santangelo. Il set è piuttosto equilibrato, ma la Sieco è quella che deve inseguire. Alla lunga, tuttavia, i padroni di casa prendono le misure al nuovo opposto ortonese. Aumentano gli errori al servizio per gli ortonesi e la Conad prende un buon margine di vantaggio. Lanci cambia anche Pessoa e butta Cappelletti nella mischia. La musica però non cambia e sono sempre i padroni di casa a condurre il gioco. Sesto infierisce alzando una barriera insuperabile. La Sieco non riesce più a passare e i padroni di casa incrementano il vantaggio. La Conad si rilassa sul finale e permette alla Sieco di rifarsi sotto. Rimonta che non riesce. Gli avversari si scuotono e chiudono anche il secondo parziale

Terzo Set che parte malissimo per gli ortonesi che al pronti-via sbagliano il servizio per poi subire subito un ace. Più equilibrato l’avvio di set nel quale la Sieco gioca sensibilmente meglio e il parziale viaggia sul gioco del punto a punto fino all’ultimo respiro. La Sieco trova addirittura il punto del 23-24.

PRIMO SET. Nunzio Lanci si affida al sestetto base e schiera Ferrato regista e Santangelo opposto. Captan Elia e Molinari saranno i centrali mentre Pessoa e De Paola gli schiacciatori. Libero Fusco.

Il coach dei reggini opta per Garnica palleggiatore e Cantagalli opposto. Zamagni e Sesto al centro, Held e Cominetti schiacciatori; Morgese Libero.

La prima palla la giocano gli ortonesi con il numero sei Antonio De Paola. La Sieco contrattacca e Pessoa conquista il primo punto 0-1. È dell’ex sesto il primo punto dei padroni di casa 1-1. Stavolta il contrattacco è di Held ed è punto break 2-1. Elia al servizio pesta la linea 3-2. Anche Held sbaglia il servizio 3-3. Ferrato serve troppo lungo 4-3. Elia stampa un muro sulla pipe di Held 5-6. Ace di Cominetti 7-6. Malinteso in casa di Reggio, nessuno va a giocare il secondo tocco 7-8. De Paola attacca una palla di ritorno 7-9. Fuori l’attacco di prima di Garnica 8-11. Ace di De Paola 8-12. Cantagalli recupera il servizio 9-12. Fuori il muro di Ferrato 11-13. Ancora un mani-fuori 12-13. Ace di Held 13-13. Ferrato ferma Sesto con un buon muro 13-14. Fuori la pipe di Held 14-16. Fuori anche l’attacco di Cominetti 14-17. Held firma il punto del pari 18-18. È dentro la diagonale stretta di Pessoa 19-20. Cantagalli firma il sorpasso 21-20. Ancora Cantagalli 22-20. Murato Pessoa 23-20. Sesto firma il set point 24-21. Cantagalli chiude 25-21. Sono tre i set point per la Conad 24-21. Cominetti serve out 24-22.

SECONDO SET. Fuori il servizio dei padroni di casa 0-1. Sesto per il 2-2. Pessoa lascia cadere una palla che invece è dentro, ace di Sesto 3-2. Ferrato mura Cominetti 3-3. De Paola batte in rete 4-3. Cantagalli trova il muro della Sieco e De Paola è spiazzato 6-5. Errore dai nove metri per Pessoa 7-6. Cantagalli mani e fuori del 9-7. Pallonetto dalla seconda linea di Held 11-7. Pessoa rosicchia un punticino 12-10. De Paola sbaglia il servizio 13-10. Fuori la diagonale di Pessoa 14-10. Fuori anche il muro di Ferrato 15-10. Il neo entrato Cappelletti mette a terra una potente parallela 16-12. Fuori l’attacco di Cantagalli 17-14. È dentro la pipe di Cominetti 19-15. Sesto ferma Bulfon 20-15. L’invasione del muro di Ortona porta gli avversari sul 21-16. Sbaglia il suo pallonetto Zamagni 21-18. Ace di De Paola 21-20. De Paola poi sbaglia il servizio 22-20. Cominetti trova il mani fuori del 23-20. Bulfon passa in mezzo al muro 23-21. Allungano però i padroni di casa e riescono a conquistare il primo punto a disposizione.

TERZO SET. Subito errore al servizio per la Sieco e poi Ace di Garnica 2-0. Invasione per Sesto 2-2. Fuori l’attacco di Bulfon 4-3. Elia tocca la palla a muro 6-4. Muro di Molinari 6-6. Bulfon porta in vantaggio i suoi 6-7. Ancora muro di Molinari 6-8. Molinari non riesce a gestire una palla sporca servita da Ferrato 8-8. Invasione di Bulfon 12-11. Potentissima la diagonale di Pessoa 14-14. Cantagalli gioca col muro ortonese 16-14. Ferrato sbaglia il servizio 17-15. Spara fuori Pessoa 18-15. Stavolta Pessoa fa 18-18. De Paola mette a terra una palla difficilissima 19-19. Primo tempo di Zamagni 22-21. Fuori l’attacco di Cantagalli 22-22. Ancora Bulfon 23-23. Pessoa trova il punto del set-point ma Held manda il set ai vantaggi 24-24. Held pizzica la linea di quel tanto che basta per il 25-24. La Sieco non riesce a ricostruire, la palla torna a Held che chiude set e gara.

Nunzio Lanci: «Sono veramente dispiaciuto. È stata praticamente una gara fotocopia di quella che era stata contro Bergamo la settimana scorsa. Noi tiravamo e loro bravi a riprendere tutto. Anche se c’è stato un piccolo strappo nelle zone basse della classifica la matematica ci offre ancora speranze di raddrizzare la stagione. Certo la partita contro Santacroce è sulla carta proibitiva ma noi avremo dalla nostra il pubblico di casa e la grandissima voglia di tornare a fare punti. Cosa ci è mancato questa sera? La continuità, il cinismo ed il sangue freddo per mettere in pratica quel piccolo strappo che ci avrebbe permesso adesso di commentare un risultato differente. Peccato. Spero che questa sconfitta ci dia la giusta scossa per regalare a noi stessi e ai nostri tifosi una gioia enorme».

Conad Reggio Emilia – Sieco Impavida Ortona 3-0 (25/21 – 25/22 – 26/24)

Sieco Service Impavida Ortona: Fabi n.e, Pessoa 8, Di Silvestre, Benedicendi (L) n .e., De Paola 8, Fusco (L) 84% pos. – 47% prf, Santangelo 4, Del Fra, Bulfon 13, Molinari 7, Elia 2, Cappelletti 2, Ferrato 2.

Conad Reggio Emilia: Zamagni 8, Catellani, Held 15, Sesto 7, Cagni (L) n.e., Scopelliti, Cominetti 8, Mian, Cantagalli 17, Garnica 1, Morgese (L) 70% pos. – 45% prf, Suraci, Marretta 2

Durata Gara: 1h 31’

Durata Set: 30’ / 28’ / 33’

Muri Punto: Reggio Emilia 3 / Ortona 6

Aces: Reggio Emilia 4 / Ortona 2

Errori Al Servizio: Reggio Emilia 10 / Ortona 10

Percentuali Attacco: Reggio Emilia 50% / Ortona 42%

Percentuali Ricezione: Reggio Emilia 68% POS. – 41% PERF Ortona 62% POS. – 34% PERF

Arbitri: Jacobacci Sergio e Mesiano Marta

Prossima Gara: Domenica 20 marzo, ore 18.00

Sieco Impavida Ortona – Kemas Lamipel Santa Croce

Questi gli altri risultati della Decima Giornata di Ritorno

Emma Villas Aubay Siena – BAM Acqua San Bernardo Cuneo 3-2

Delta Group Porto Viro – Gruppo Consoli McDonald’s Brescia 2-3

Cave Del Sole Lagonegro – BCC Castellana Grotte 3-1

Agnelli Tipiesse Bergamo – Pool Libertas Cantù 3-0

Synergy Mondovì – HRK Diana Group Motta 0-3

Riposa: Kemas Lamipel Santa Croce

Related posts

Il Delfino Curi Pescara: l’Under 15 di Febo sogna un posto in semifinale

redazione

Night Race Tagliacozzo, la corsa più “luminosa” d’estate nel borgo marsicano

redazione

Il ciclismo abruzzese piange la scomparsa di Fernando Ranalli

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy