Cultura e eventi

Festa dell’unità nazionale e delle forze armate a Pianella

Pianella. Sabato 4 novembre a Pianella l’Amministrazione Comunale ha celebrato la commemorazione dei “Caduti di tutte le guerre” in occasione della festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. A prendere parte alla cerimonia insieme all’ Amministrazione Comunale, le Autorità locali di Polizia Municipale e Carabinieri, l’Associazione cittadina dei Combattenti e Reduci e le scolaresche.
A fare da cornice musicale all’evento le note degli straordinari ragazzi dell’orchestra scolastica Geen Harmony che hanno allietato i presenti con l’inno di Mameli e la leggenda del Piave.
Dopo la deposizione delle corone ai monumenti ai caduti nelle frazioni di Cerratina e Castellana e la benedizione del Parroco Don Elia Tringolo, si sono concluse nel Capoluogo in Piazza Garibaldi innanzi al monumento dei caduti, una bellissima vittoria alata, opera dello scultore Nicola D’Antino, allievo ed amico di Francesco Paolo Michetti, recentemente restaurata in occasione dei lavori di messa in sicurezza del palazzo comunale, ex convento dei frati domenicani del XVI secolo. Dopo la deposizione della corona d’alloro e la benedizione del parroco P. Giuseppe Grussu, gli alunni hanno voluto omaggiare i caduti leggendo delle riflessioni in loro ricordo, sottolineando l’importanza del loro sacrificio ed il valore inestimabile della pace.
“Il tempo ci sta pian piano portando via gli ultimi testimoni che hanno impresso nei loro occhi gli orrori della guerra, che hanno conosciuto l’angoscia dei bombardamenti, il fumo delle macerie, i morsi della fame, la crudeltà delle giovani vite strappate al mondo nel fiore degli anni e presto non rimarrà più nessuno che possa raccontare di quegli orrori avendoli vissuti, afferma il Sindaco Sandro Marinelli. La giornata del 4 novembre allora assume un significato fondamentale, poiché serve a ricordare alle generazioni post belliche il gravoso debito di riconoscenza che ognuno di noi ha nei confronti di chi, in passato, ha compiuto sacrifici immani e a rendere omaggio a coloro che oggi, quotidianamente, si adoperano nelle varie funzioni militari per mantenere nel nostro Paese pace, sicurezza e libertà”.

Related posts

Asl Chieti, Febbo: “Un affidamento da 24,6 milioni di euro tutto da verificare” VIDEO

admin

Agir, Marco Alessandrini eletto presidente del Consiglio Direttivo

admin

Tutto pronto per l’inaugurazione del progetto “Macondo Kids”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy