Cronaca

Pescara, un arresto per maltrattamenti in famiglia e rapina

Pescara. Nella mattinata di ieri, la Polizia di Stato ha tratto in arresto in flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e rapina, un giovane 23enne pescarese.
L’arrestato, tossicodipendente, era andato in escandescenza contro il padre, malato oncologico, dopo il diniego di quest’ultimo all’ennesima richiesta di denaro avanzata per soddisfare il bisogno di droga. Ieri, il giovane ha usato nuovamente violenza contro il padre anziano spingendolo e facendolo cadere dalle scale. Il personale della Squadra Volante intervenuto sul posto, a seguito di segnalazione su linea 113, ha soccorso la vittima facendo intervenire personale sanitario che decideva il trasporto in ospedale per le cure del caso.
L’arrestato, su disposizione del PM di turno, veniva associato presso un istituto di pena in attesa dell’udienza di convalida.

Related posts

Covid-19, il dolore della Asl per la perdita di Tommaso Di Fabrizio, infermiere della Lungodegenza di Ortona

redazione

Covid-19, l’Ospedale di Chieti crea area dedicata. Già disponibili i primi 100 posti letto

redazione

TIM attiva la banda ultralarga nelle “aree bianche” di 20 comuni dell’Abruzzo

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy