Sport

Tinet Prata di Pordenone – Abba Pineto Volley 3-1: gara 1 va ai friulani

Al PalaPrata nel match valido per gara 1 della finalissima playoff l’ABBA Pineto Volley perde per 3-1 contro i padroni di casa della Tinet Prata di Pordenone. Dopo il primo set chiusosi 25-21, nel secondo è la truppa del presidente Abbondanza pareggiare con un perentorio 17-25. Il terzo vede la riscossa dei locali 25-21. Nel quarto set sono i friulani a portare a casa la contesa con un 25-16.

Il match inizia con Porro sugli scudi autore di una pipe energica e un ace per il primo allungo sul 4-1. Rispondono però Disabato con un mani out e Link che con un ace e con una bella seconda linea impatta il match. I punti si susseguono da una parte all’altra. A Disabato risponde Yordanov per una parità costante. I friulani riescono, spinti dal proprio pubblico, ad inanellare un bel turno in battuta per il secondo strappo considerevole firmato Bortolozzo – Bruno. Sul 16-12 allora coach Bertoli chiama il time out. La mossa paga con l’ABBA che rosicchia punti importanti sino al 16-15 con un Catone scatenato. Dalle parte opposta però, è Porro a battere cassa giocando con le mani del muro per il nuovo allungo dei Passerotti sul 19-16. Coach Bertoli dunque chiama nuovamente il tempo tecnico. Orlando entra in campo al posto di Persoglia in battuta. I rivieraschi riniziano a mettere in cascina punti preziosi e a portarsi nuovamente a un tiro di schioppo dai padroni di casa. Mister Boninfante chiama il suo primo tempo tecnico sul 21-19. Ancora Porro permette ai suoi di scappare nuovamente con il sestetto del PalaPrata che arriva a guadagnare tre palle set. Bertoli non ci sta e disinnesca la prima ma va alla Tinet il primo parziale 25-21.

Nel secondo set l’ABBA parte a spron battuto. Disabato annichilisce Yordanov, Persoglia al servizio mette sempre in difficoltà la ricezione avversaria per il punto dell’1-4. I ragazzi di mister Boninfante non ci stanno e si rifanno sotto. Link però in diagonale riallunga sul 4-7. Su un’azione insistita il tecnico locale chiama durante lo scambio il videocheck. L’occhio elettronico non ravvisa irregolarità e sul tabellone il parziale illuminato di rosso segna 6-8. I pordenonesi riescono di nuovo a pareggiare. Catone e Link si caricano sulle spalle le sorti abruzzesi per l’8-11. La direzione gara chiama su un attacco fuori la palla dentro ma coach Bertoli chiama il videocheck che ravvisa che il pallone è fuori. Sull’azione successiva monster block biancazzurro. Mister Boninfante, furente, chiama subito il time out. I ragazzi del presidente Vecchies cercano di accorciare ma la truppa biancazzurra è una schiacciasassi. Catone manda in controtempo la difesa avversaria per il 10-15. I teramani provano ad allungare ma i friulani di cattiveria rosicchiano qualche punto sino al time out di coach Bertoli sul 13-17. I ragazzi del presidente Abbondanza si caricano: Link trova un ace mostruoso per il 13-19. Mister Boninfante chiama immediatamente altri trenta secondi per cercare di stoppare l’opposto svedese al servizio. In questo caso la scelta di rivela un boomerang con il pallavolista di Malmö che trova un altro ace. Stessi copione recita il servizio di Catalan. L’ABBA però è un fiume in piena e, grazie a un’ottima difesa, riesce a scappare ulteriormente sul 17-23. Ancora Link regala ben sette palle set subito confezionate sul 17-25.

Il terzo parziale vede la riscossa friulana. Sul 5-1 coach Bertoli chiama subito il time out. La decisione è saggia con i biancazzurri che guadagnano punti preziosi: Calonico, ben imbeccato da Catone, con un ottimo primo sigla il 4-6. Prata prova nuovamente a fuggire via ma l’ABBA insegue i padroni di casa come un segugio per un elastico continuo fino al 12-10. Da lì la Tinet prova a mettere la marcia in più: con un’ottima difesa ed una battuta molto efficace, la squadra di casa riesce a volare grazie a un ace di Baldazzi sul 16-11. Il tecnico ospite dunque chiama il secondo tempo tecnico. I biancazzurri cercano di accorciare: primo tempo energico di Persoglia per il 17-13. I Passerotti però galvanizzati riescono a guadagnare un gap considerevole: prima Boninfante rivitalizza una palla apparantemente complessa, poi prima Bruno e Katalan d’astuzia siglano il 21-17. Ci prova Link in diagonale a scuotere ai suoi. Dopo un lungo scambio è Disabato a scardinare la difesa avversaria per il 21-19. Il tecnico locale chiama i suoi primi trenta secondi. La mossa paga con i padroni di casa che guadagnano un punto pesantissimo. Non è dello stesso avviso però Link che fa schizzare il pallone sul tetto del PalaPrata. Il set però va a Porro e compagni che chiudono sul 25-21.

Nel quarto set la contesa vede sempre il solito copione. Porro approfitta di un’indecisione della difesa ospite e sigla l’ace del 4-2. Mister Bertoli chiama subito il time out. I biancazzurri provano a scuotersi iniziando a mettere in cascina punti. Catone innesca Del Campo per il 6-4. Ci pensa però Baldazzi a trovare un altro ace per l’8-4. Dalla parte opposta è Link, con una bella diagonale, a cercare punti per i suoi. Bruno, con un pizzico di fortuna, incoccia il nastro e sigla un altro ace per i padroni di casa. Dopo una freeball è Boninfante a siglare un pesante allungo per il 12-7 temporaneo. Coach Bertoli chiama un altro tempo tecnico. L’ABBA prova a ritrovare se stessa ma la Tinet galoppa sulle ali dell’entusiasmo. I biancazzurri provano però a scalare le dolomiti friulane. Grazie a una buona difesa gli adriatici fissano il parziale sul 16-12. Ci prova anche Del Campo con un mani out ma Prata rimane sempre lontana sul 18-14. Gli abruzzesi iniziano a peccare di precisione regalando punti preziosi. Nel crepuscolo del set e della contesa con ben otto palle match i ragazzi della Tinet s’impongono 25-16.

Tinet Prata di Pordenone – ABBA Pineto Volley 3-1 (25-21, 17-25, 25-21, 25-16)

Tinet Prada di Pordenone: Baldazzi 17, Katalan 6, Dal Col, Yordanov 6, Gambella, M. Boninfante 10, Bruno 8, De Giovanni, Bortolozzo 3, Novello, Porro 13, Rondoni L 43%pos 21%prf , L Pinarello.
Allenatore: D. Boninfante

ABBA Pineto Volley: Del Campo 6, Calonico 7, Bertoli 2, Marolla, Martinelli, Catone 1, Disabato 14, Persoglia 7, Omaggi, Link 24, Fioretti, L Pesare pos, L Giuliani 52% prf 15%.
Allenatore: F. Bertoli.

Related posts

Il Museo del Calcio di Coverciano a Firenze si colora di azzurro per la partita della Nazionale

redazione

La Sieco vince contro Prisma e malasorte, battuta Taranto al tie-break

redazione

Il Delfino Curi Pescara sempre più nel cuore della città

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy