Cultura e eventi

Stella Bassani in concerto per la pace a Muggiò

Sabato 1° giugno presso il Giardino della Gioia e della Gentilezza a Muggiò (MB) il gradito ritorno dal vivo di Stella Bassani, interprete mantovana di canzoni popolari ebraiche.

Accompagnata da Luca Bonaffini (chitarrista e regista in scena) e da Emiliano Paterlini (voce solista e pianoforte), Stella presenterà alcuni brani tratti dal suo ultimo album “Ha Yikkar. L’essenziale in studio” e canzoni storiche del suo repertorio, prevalentemente composto da testi per la pace e contro le guerre.

Paterlini, musicista e compositore, commenterà con il pianoforte i racconti fatti da Bonaffini.

Si potranno riascoltare ballate slogan come “Imagine” di Lennon e “Hallelujah” di Cohen, accanto a quelle storiche italiane dei cantautori come “eppure soffia” e “varsavia” (entrambe di Pierangelo Bertoli).

L’evento, organizzato dal Comune di Muggiò, avrà inizio alle ore 21 e sarà ad ingresso libero.

note biografiche
Stella Bassani nasce a Mantova nel 1970. Figlia di Italo (scrittore e presidente della comunità locale), fin da piccola partecipa alle iniziative contro la guerra organizzate dal padre. Nel 1995 esordisce musicalmente con il brano “I giardini di Israel” scritto da Luca Bonaffini (autore storico di Bertoli). Nel 2013, dopo una lunga attività dal vivo, incide il suo primo album “Tra pace e memoria” reinterpretando classici della canzone popolare ebraica, divenendo testimonial ufficiale di numerose iniziative come Giornata della Memoria e GIornata Europea della Cultura Ebraica. Nel 2021 ha pubblicato il suo secondo album, voce e chitarra, intitolato “Ha Yikkar”. Attualmente sta collaborando col pianista Emiliano Paterlini per la realizzazione di un progetto musicale in ebraico e in inglese.

Related posts

Consorzio di Bonifica Centro, Febbo e Sospiri: “Risoluzione urgente in Consiglio Regionale”

admin

Pescara: progetto UIA, mobilità innovativa. Quello che funziona e quelle che no

admin

Il compleanno di Amnesty International festeggiato da Voci per la libertà con trenta artisti e un brano di Ivano Fossati

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy