Cronaca

Francavilla, raccolta fondi per giovane affetto da Atassia di Friedreich

Francavilla al Mare. Davide D’Acierno è un ragazzo di Francavilla al Mare cui ad 8 anni gli è stata diagnosticata l’ Atassia di Friedreich, una malattia neurodegenerativa che interessa il sistema nervoso periferico con conseguente progressiva compromissione dell’equilibrio e della coordinazione dei movimenti, difficoltà ad articolare la parola, nonché insorgenza di problemi cardiaci e scoliosi. Secondo le stime vi sono appena circa 100.000 casi nel mondo e, ad oggi, ancora non esistono cure efficaci per arrestare l’avanzamento della malattia. Nonostante le tante difficoltà, Davide è stato sempre un ragazzo molto attivo, frequentando gli scout, gli amici, portando a termine con successo il suo percorso di studi, conseguendo una laurea ed un master di grafica web.
Oggi Davide ha 23 anni ed un sogno da realizzare: quello di andare in America e precisamente a Baltimora, dove si trova il Johns Hopkins hospital, struttura all’avanguardia nella ricerca per la cura dell’Atassia di Friedreich e nella sperimentazione. “Per la prima volta nella mia vita –ci spiega Davide- ho la speranza concreta di poter fare qualcosa per migliorare la mia situazione. Al Johns Hopkins ho avuto la disponibilità per partecipare a riabilitazione specifica, inoltre in America potrei accedere a trial medici e terapie sperimentali al momento indisponibili in Italia e in Europa”.
Con il supporto di un gruppo di amici è nato così il Progetto Baltimora e la raccolta fondi sul sito gofundme, obiettivo € 500.000,00.
All’appello di Davide hanno risposto subito le istituzioni locali e le associazioni di volontariato assicurando il proprio sostegno.
In particolare le associazioni Zona Futura, Gruppo Scout Francavilla I°, ANGSA Abruzzo, COSMA, Associazione Alento unitamente ad un gruppo di professori del Liceo Scientifico di Francavilla al Mare, hanno organizzato per lunedì 27 giugno una cena di beneficenza presso il ristorante Mondo Bongo “l’evento –ci spiega uno degli organizzatori, Christian Bove – punta non solo a raccogliere fondi per sostenere il Progetto Baltimora, ma anche per far sentire a Davide la vicinanza ed il supporto della sua comunità”. I biglietti possono essere acquistati presso la Gelateria Cicco, il lido Serenella, la sede dell’Associazione Zona Futura, la Cartolibreria Cartolandia, Caffè Le Bistrot ed il Bar La Rotonda.

Related posts

Progetto pilota Sangro Aventino, prolungata la scadenza dell’avviso pubblico

redazione

Il Generale Mezzavilla in visita al Comando Legione Carabinieri Abruzzo e Molise in Chieti

redazione

Al via “Officina L’Aquila, incontri internazionali”, rassegna internazionale di restauro e riqualificazione urbana

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy