Cultura e eventi

Spoltore Ensemble, c’è Tosca con l’esclusivo live Morabeza d’estate

E domenica grande chiusura con Les Enfantes Terribles e Miriam Ricordi

Spoltore. La quarantesima edizione dello Spoltore Ensemble continua con il concerto di Tosca, Morabeza d’estate, che si terrà domani sera alle 21.30. Lo spettacolo – che è sold out – è nato dall’omonimo disco per cui l’artista nel 2020 ha ottenuto due Targhe Tenco e mostra ancora una volta la voglia di sperimentare della cantante italiana e quel suo eclettismo da attenta ricercatrice musicale che le permette di spaziare tra molteplici autori e repertori. Il live, che ha toccato i più importanti teatri d’Europa, da Strasburgo a Parigi, da Barcellona a Lisbona, arriva anche a Spoltore. Morabeza d’estate è un melting pot intimo, raffinato e allo stesso tempo popolare, attraverso il quale Tosca conduce il pubblico nelle atmosfere di colore e di calore di un immaginario salotto sudamericano. La messa in scena del concerto è curata da Massimo Venturiello. Sulla scena, ideata da Alessandro Chiti, Tosca è affiancata da Giovanna Famulari al violoncello, pianoforte e voce, Massimo De Lorenzi alla chitarra, Elisabetta Pasquale al contrabbasso e voce, Luca Scorziello alla batteria e percussioni, Fabia Salvucci alle percussioni e voce. La direzione musicale invece è di Joe Barbieri.

Domenica 21 agosto grande chiusura con Les enfants terribles e Miriam Ricordi. Alle 21.30 in largo San Giovanni andrà in scena l’opera da camera danzata a quattro voci e tre pianoforti, a cura di Guardiagrele Opera, composta nel 1996 da Philip Glass e tratta dall’omonimo romanzo di Jean Cocteau (Les enfants terribles, 1929). “La musica di Philip Glass possiede uno stile personalissimo che ha influenzato forse più d’ogni altro le odierne forme di composizione “pop”, dalla musica per il cinema al modern classical più recente – spiega il direttore dello spettacolo Maurizio Colasanti – L’estro creativo di Glass appare ai più distratti come semplice, facile, in realtà il minimalismo di cui è espressione compiuta rappresenta un genere trasversale, che è riuscito a diventare icona e a inventare un nuovo gusto per i procedimenti compositivi anziché per la composizione fine a sé stessa. L’ascoltatore di quest’opera viene condotto, attraverso la creazione musicale, da una sorta di “aritmetica” soggiacente all’espressione letterale, fino a mettere a nudo le nervature ritmiche, melodiche e armoniche, che rappresentano il dettaglio di un elaborato tessuto che emoziona e coinvolge”. I biglietti per lo spettacolo sono acquistabili on line sul circuito CiaoTickets e alla biglietteria di Largo San Giovanni, prima dell’evento.

A seguire alle ore 22.45 in piazza D’Albenzio il concerto di Miriam Ricordi che chiuderà la quarantesima edizione dello Spoltore Ensemble. La cantautrice pescarese che ha portato la sua musica in Italia e in Europa, vanta importanti collaborazioni artistiche come quelle con Eugenio Finardi, Marina Rei, Coez e Le luci della centrale elettrica. Il concerto è a ingresso gratuito e ripercorrerà i successi dell’artista, quelli estratti dal suo primo album “Persuadimi” (2017) e quelli contenuti nel suo ultimo lavoro discografico “Cibo e sesso”, pubblicato a gennaio di quest’anno.

Related posts

“Ribaltiamo le politiche regionali”, corteo studentesco a Pescara

admin

Chieti Solidale, stato di agitazione indetto da Uiltucs e Uil Fpl

admin

Democrazia Costituzionale: “Settembre per il No alla revisione costituzionale”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy