Cronaca

Pescara, inaugurata ai Colli piazza Nilde Iotti

Dopo 25 anni i residenti riconquistano uno spazio di vivibilità

Pescara. Piazza Nilde Iotti da oggi è divenuta realtà. Lo spazio urbano abbandonato per quasi 25 anni al suo destino di degrado e di incompiutezza è stata consegnato ufficialmente ai residenti del complesso ex Gmg e all’intera cittadinanza nel corso di una cerimonia svoltasi sul posto, lungo via Di Sotto, alla presenza del sindaco Carlo Masci, del presidente del consiglio comunale Marcello Antonelli, di una vasta rappresentanza di assessori e consiglieri, del direttore dei lavori Vicaretti e dei rappresentanti della società che ha realizzato i lavori, “Gli Oleandri” dell’amministratore Nicola Russo.
L’opera è il risultato della convenzione tra il Comune di Pescara e la stessa società “Gli Oleandri” che lo scorso anno aveva definito il profilo giuridico amministrativo e urbanistico della piazza, per troppo tempo vissuta dai residenti del complesso edilizio come una grande incompiuta. Una mattinata, quella odierna, cui le famiglie aspiravano per vedere finalmente migliorate le proprie condizioni di vita. Oltre a questo, chi vorrà aprire un’impresa potrà eventualmente utilizzare i locali commerciali che insistono sulla piazza. Si tratta di un’operazione con un valore economico superiore agli 850.000 euro. L’intervento, iniziato nell’estate del 2021, sfociò nella convenzione in quanto molto conveniente per l’amministrazione in quanto la piazza è stata completata senza esborsi per l’ente avendo avuto, oltretutto, coperture fideiussorie per il completamento dei lavori mancanti (per circa 200mila euro), e incassato 300mila euro per la cessione dei parcheggi interrati riguardo ai quali la parte pubblica non aveva investito alcuna somma

<Mancava qui uno spazio pubblico, una piazza che fosse luogo di socializzazione – ha detto il sindaco Carlo Masci nel suo intervento seguito al tradizionale taglio del nastro – Un luogo che fosse vivibile e soprattutto sicuro per la gioia dei bambini e degli anziani. Oggi la consegniamo ai cittadini sapendo che dobbiamo e dovere conservarla nel migliore dei modi proprio pensando a tutti gli anni che sono dovuti passare prima di liberarla dal degrado e dall’abbandono. Appena possibile insedieremo anche una telecamera per il controllo di sicurezza pubblica. Speriamo che presto vengano completati anche gli spazi commerciali che sono qui e che possono diventare una leva importante per dare vitalità a piazza Nilde Iotti. Gioiamo quindi tutti insieme per un’operazione che definirei grandiosa e che ha visto il grande impegno del Consiglio comunale, dei presidenti di commissione Massimo Pastore e Andrea Salvati, degli assessori Maria Rita Carota, Isabella Del Trecco e del vicesindaco Gianni Santilli. Un particolare grazie al dirigente Gaetano Silveri e all’impresa e agli operai che hanno lavorato>.

Una storia molto sofferta che oggi è insomma arrivata a una svolta. Il sindaco ha inoltre anticipato la volontà di realizzare un parco pubblico nell’area sul fronte opposto rispetto al complesso residenziale, dove si sta lavorando al contenimento
di una frana.

Il presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli ha voluto sottolineare
in particolare <come oggi qui vi sia una piazza perché vi sono amministratori e funzionari che non pensano al modo più veloce di tagliare un nastro ma al modo migliore per tagliare un nastro. Al loro impegno e al loro coraggio va il nostro plauso perché ciascuno di loro ha messo qualcosa in più per superare ostacoli che erano tutt’altro che facili da superare. È stata una storia complessa, vissuta con la spada di Damocle di chi ti viene a dire che qui si stava favorendo il privato. Qui il privato ha investito ben 850mila euro, questo è il dato certo su cui ragionare. Questa è la risposta migliore alle malelingue che amano soltanto parlare per distruggere. Oggi invece c’è un luogo molto bello da difendere per il futuro. Evviva i Colli, evviva Pescara>. Il presidente della Commissione Lavori Pubblici Massimo Pastore
ha commentato: <E’ l’unica piazza coperta delle città, qui sarà possibile anche tenere incontri pubblici, eventi culturali e, perché no, musicali. Mi auguro davvero che la gente possa apprezzare i nostri sforzi, anche perché da oggi, affacciandosi alle finestre finalmente non si dovrà più vedere il degrado e girare la testa da un’altra parte>.

La storia di piazza Nilde Iotti
– Si ricorderà come, nell’agosto del 1997 fu stipulata una convenzione urbanistica tra Comune e GMG per un intervento edilizio in Via di Sotto, della estensione complessiva di 7 ettari circa, con la previsione di realizzare opere pubbliche di notevole importanza consistenti in un centro civico, in strade, parcheggi, verde e in una piazza sul lato ovest;
– nel marzo 2002 fu poi definita una convenzione integrativa, per modifiche concordate circa il diverso assetto delle opere pubbliche e per integrazioni alle previsioni edilizie;
– seguì negli anni un contenzioso relativamente alla realizzazione di parcheggi interrati e di una copertura a tettoia della piazza lato ovest, definito a favore del Comune di Pescara;
– in seguito a tale contenzioso, una parte delle opere pubbliche previste non fu realizzata, nello specifico la piazza Nilde Iotti, la viabilità e i parcheggi sul lato ovest del programma d’intervento, oltre a piccole zone di verde in prossimità di Via di Sotto; in relazione a tale inadempimento, il Comune ha escusso, circa tre-quattro anni fa, la polizza fideiussoria, per l’esiguo importo residuo di € 129.000,00, assolutamente insufficienti per il completamento della parte pubblica del programma;
al fine di risolvere la questione, si sono avviati contatti tra il Comune e il privato, al termine del quale è stata stipulata la convenzione integrativa di cui si parlava.

Related posts

Al via corso di cicloturismo per operatori turistici della Costa dei Trabocchi

admin

Carceri. Messaggio dell’Avvento 2020 per i Cappellani/Diaconi e Suore

redazione

Avviata la Valutazione di Impatto Ambientale nazionale per il rifacimento del gasdotto Snam Chieti-Rieti

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy