Sport

Parteciperanno 10mila bambini alle Giornate nazionali dei Giochi della Gentilezza

Protagonista sarà l’alfabeto della gentilezza con le sue 20mila parole gentili dei bambini e dei ragazzi per i grandi. 11 giorni di sfide a suon di “gentilezza” da domani, 22 settembre, al 2 ottobre

Roma. Domani 22 settembre il fischio di inizio dei Giochi nazionali della Gentilezza. Sono delle giornate di festa, pensate e proposte nel 2015 dall’Associazione Cor et Amor, presieduta da Luca Nardi, per diffondere le pratiche della gentilezza come forma di gioco, rivolgendo particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi. Ogni anno viene approfondito un aspetto specifico della gentilezza.
Le giornate nazionali dei Giochi della Gentilezza, giunte alla settima edizione, raggiungono più città del territorio italiano. ( Maggiori info e adesioni www.costruiamogentilezza.org). Parteciperanno 10mila bambini con le famiglie, le scuole e le società sportive.

In questa edizione il principale dei giochi sarà l’alfabeto della Gentilezza. È un progetto semplice e ad ogni lettera dell’alfabeto associa l’iniziale di una parola bella che alimenta la gentilezza all’interno della comunità, ad esempio, le parole più frequenti sono state Abbraccio, Bacio, Carezza ecc. Sono anche le parole più usate dai bambini negli alfabeti della gentilezza.

L’alfabeto della gentilezza è nato il 2 Ottobre 2021, proprio nel capoluogo toscano, in occasione della Festa dei Nonni, un modo per ringraziarli attraverso le parole gentili dei bambini.
È stato ideato dalla giornalista fiorentina Gaia Simonetti nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza. L’obiettivo è di sensibilizzare all’uso delle parole gentili per accrescere il benessere della comunità.
In 11 mesi sono arrivate con gli alfabeti oltre 20mila parole gentili dai bambini, declinate allo sport, alla natura, alla pace e alla vita.
Il primo bambino a compilare l’alfabeto della gentilezza è stato Daniele, 11 anni di Cerreto Guidi ( Fi) per “regalarlo a nonna perché non è sempre gentile durante il giorno”.
Ai Giochi possono partecipare scuole, squadre, società sportive, famiglie etc, proponendo e condividendo varianti dell’alfabeto della gentilezza o altre attività ludiche e organizzando poi momenti di gioco collegati rivolti ai più piccoli.
Tra le pratiche di gentilezza ci saranno anche il gioco dell’oca con le parole gentili, le letture gentili, gli aeroplani di carta per la pace e le favole raccontate dai nipotini ai nonni.

L’Associazione Cor et Amor coordina l’attuazione del progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza, 365 giorni all’anno, con una squadra di 1700 ambasciatori e costruttori di gentilezza, tra cui ci sono allenatori alla gentilezza, medici pediatri per la gentilezza e insegnanti per la gentilezza.

Related posts

Acqua&Sapone Unigross e Gui: fame di successi

redazione

Pallamano, Qualificazioni Mondiali U21 e U19: Italia in campo nella primavera 2021

redazione

Buoni segnali dalla Connetti.it

redazione

Leave a Comment