Cultura e eventi

Pescara, Massimiliano Di Pillo (M5S) denuncia false promesse per i senzatetto

Pescara. “Qualche giorno fa, a seguito di una mia sollecitazione nel corso del Consiglio Comunale sul “mercatino etnico”, in cui ho evidenziato la necessità di conciliare il decoro della città e la richiesta di ricovero di un limitato numero di homeless, l’Assessore al “Patrimonio” Teodoro e l’Assessore alle “Politiche Sociali” Allegrino, avevano promesso PUBBLICAMENTE di risolvere il problema entro il 20 dicembre. Addirittura la Allegrino chiedeva ai cittadini di segnalare, attraverso una linea telefonica dedicata, eventuali situazioni di senzatetto in difficoltà. TANTO CLAMORE PER NULLA: ad oggi infatti, mentre le temperature si fanno sempre più rigide, la situazione sembra essere solo peggiorata”.

Così in una nota il portavoce del M5S Pescara, Massimiliano Di Pillo, che aggiunge: “La società di raccolta dei rifiuti ATTIVA sembra continui ad avere disposizioni di proseguire nello smaltimento di oggetti e coperte capaci di dare conforto ai senzatetto. Gli assessori sono stati sollecitati più volte anche dal Presidente dell’associazione culturale “Clemente De Caesaris” Andrea D’Emilio, che insieme al sottoscritto nei giorni scorsi aveva sollevato l’annoso problema.

Nonostante tutto ciò, a pochi giorni da Natale la disperazione e l’isolamento vivono ancora tra i marciapiedi di Via De Gasperi, Via Salaria Vecchia e Via Ferrari.

E’ evidente la necessità di creare un nuovo ricovero pubblico, oltre a quello già esistente della Caritas, che permetta a chi ha scelto il cielo come tetto o a chi si è ritrovato per necessità o per disperazione in strada, di avere dignità e certezza di non morire di freddo e stenti.

Proprio ieri sono state date alle fiamme alcune coperte che gli homeless della stazione utilizzano per ripararsi dal gelo della notte, rendendo ancor più preoccupante la situazione a causa di una deriva razzista e xenofoba, che raccoglie la rabbia montata negli ultimi anni da atteggiamenti fascisti estremamente violenti.

Per questo chiediamo al nuovo Prefetto Dott.ssa Gerardina Basilicata, al Questore Francesco Misiti e alle forze dell’ordine, di vigilare affinché si possa garantire il decoro urbano e la convivenza con una povertà cresciuta esponenzialmente a causa anche della pesante crisi economica, e soprattutto evitando quegli episodi incresciosi che hanno visto protagonisti esponenti di parti politiche la cui ispirazione è in modo principale l’odio per il “diverso” o per “l’immigrato” in genere. Nel contempo reiteriamo l’invito fatto all’amministrazione e agli assessori delegati, affinché nel più breve tempo possibile la soluzione tanto sbandierata, venga finalmente messa in pratica lenendo per quel che si può, le sofferenze di chi oggi vive in strada”.

Related posts

Notaresco, tutto pronto per l’inaugurazione della mostra “Sacrum”

redazione

Un video firmato dal regista Alberto Girotto lancia la quarta edizione di Animavì festival

redazione

Ipasvi Chieti, aumentano le verifiche sui professionisti iscritti all’Albo degli infermieri

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy