Sport

Pescara Capitale dell’edizione numero 106 del Giro d’Italia

Il 4 maggio in piazza della Rinascita la presentazione nazionale della “corsa rosa”. Le misure per la sosta e la viabilità. E c’è anche “il panettone del Giro d’Italia”

Pescara. Pescara e l’Abruzzo al centro del ciclismo internazionale e dell’edizione numero 106 del Giro d’Italia. Per accogliere come merita la corsa a tappe più importante, la città si presenterà intano vestita di rosa, illuminando sette luoghi identitari e rappresentativi che già dallo scorso 26 aprile presentano un’immagine suggestiva: la Torre Civica, il Ponte Flaiano, il Ponte del Mare, il monumento di Piazza Martiri Giuliano Dalmati, l’Aurum, The Big Piano, la rotonda all’ingresso da nord a Pescara, a Santa Filomena. Ma il capoluogo adriatico, a distanza di 22 anni, quest’anno accoglie la passerella più importante della competizione, ovvero la presentazione nazionale ufficiale dei team della corsa a tappe organizzata da Rcs che si terrà il 4 maggio in Piazza della Rinascita a partire dalle ore 20 (il TEAM PRESENTATION prevede che le 22 squadre partecipanti alla gara ciclistica sfilino davanti al pubblico in uno show che vedrà protagonisti 176 campioni di tutte le nazionalità). In quella serata le 22 squadre iscritte alla competizione – dopo la registrazione presso i locali della Fondazione PescarAbruzzo – si presenteranno sul palco appositamente allestito per accogliere i protagonisti di un evento simbolo della cultura italiana, che promette uno straordinario ritorno d’immagine per il capoluogo e per l’intero Abruzzo. All’evento parteciperanno giornalisti e media nazionali e internazionali, oltre alle autorità. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso Palazzo di città, il sindaco Carlo Masci, l’assessore allo Sport Patrizia Martelli e il consigliere delegato per il Giro d’Italia Armando Foschi hanno illustrato le iniziative e le misure di sosta e viabilità disposte dall’amministrazione in occasione dell’arrivo del circo rosa.
<Pescara si conferma ancora una volta la “porta” dell’Abruzzo – ha affermato il sindaco Carlo Masci – La nostra città fungerà da sede operativa per la presentazione ufficiale nazionale delle squadre partecipanti al Giro e come sede, all’Aurum, del comitato tappa. La nostra città si dimostra ancora una volta luogo ideale per ospitare manifestazioni di grande livello nazionale e internazionale, possibili soprattutto grazie allo spirito dell’accoglienza che dimostriamo in ogni occasione e, permettetemi, per un’ormai consolidata capacità organizzativa. Credo di poter dire che ci siamo fatti trovare pronti, confermando un legame strettissimo tra il ciclismo e la cultura sportiva di Pescara>.

Per l’assessore allo Sport Patrizia Martelli <si tratta di una vetrina di straordinario valore per Pescare e per l’Abruzzo, la cui immagine sarà diffusa in tutto il mondo. Un’occasione promozionale unica, che dobbiamo sfruttare nel modo migliore per rafforzare quella crescita dell’appeal che stiamo registrando a Pescara negli ultimi anni>.

Due saranno le aree cittadine coinvolte dall’arrivo del Giro d’Italia
e che in quei giorni saranno regolamentate sulla base di altrettante ordinanze riguardanti sia la sosta che la viabilità:
nel distretto dell’Aurum, che dal I al 5 maggio sarà sede operativa e quartier generale di tappa per Rcs, sarà interdetta la sosta in via Luisa D’Annunzio, Via Palizzi e in parte di Via D’Avalos, oltre che – ma in questo caso solo per le giornate del 4 e 5 maggio – nelle aree contigue e retrostanti la curva sud e la tribuna Maiella dello stadio Adriatico, che accoglieranno i mezzi al seguito del circo rosa;
l’area di Piazza I Maggio lato sud, che dal I al 5 maggio sarà riservata ai mezzi mobili della Rai e alle unità di servizio al seguito della corsa, dove è stata determinata l’interdizione alla sosta di via Gramsci. Per la sola serata del 4 maggio, e quindi per la sola kermesse ufficiale nazionale di Piazza della Rinascita (con un contestuale evento di spettacolo), saranno interessate anche Viale Regina Margherita, il primo tratto di via Nicola Fabrizi, Via Parini, Via Carducci e Viale Regina Elena. Per gli addetti ai lavori (circa 2000 persone seguono il Giro), saranno riservati circa 300 posti di sosta sulle aree di risulta. A Pescara sono attese 70 televisioni da tutto il mondo, fotografi e giornalisti di numerose testate nazionali e internazionali.

La parte logistica e il tracciato che i corridori percorreranno all’interno del territorio di Pescara sono stati illustrati dal Consigliere delegato Armando Foschi: <Per l’edizione 2023 del Giro d’Italia, come è noto, il 6 maggio (1° tappa) si terrà la cronometro Fossacesia-Ortona che si svilupperà sulla Via Verde dei Trabocchi, tranne per l’ultimo tratto che sale verso l’arrivo; il 7 maggio si correrà la Teramo-San Salvo con transito a Pescara intorno alle 14 in piazza Primo Maggio dove è posto il “traguardo volante”. I corridori entreranno a Pescara all’altezza de Le Naiadi e percorreranno la riviera, Lungomare Matteotti, Via Foscolo, Via Venezia, Via Chieti, Piazza Martiri Giuliano-Dalmati, Ponte d’Annunzio, Viale Gabriele d’Annunzio, Viale Vittoria Colonna e quindi Via Tiburtina. Alle 13:15 in piazza I Maggio giungerà la “carovana pubblicitaria”. Rcs ha dimostrato grande fiducia nei confronti di Pescara e sono certo che anche in questa edizione faremo al meglio la nostra parte>.
Alla conferenza stampa di questa mattina è intervenuto il Maestro pasticcere Federico Anzellotti che ha presentato una sua creazione speciale, realizzata proprio per l’arrivo del Giro, vale a dire “il panettone del Giro d’Italia”: <Il re dei lievitati, Ambasciatore del Dolce italiano, unisce il gusto del cioccolato e quello delle amarene semicandite alla Ratafià. È il mio personale omaggio alla carovana rosa>.

Di seguito il dettaglio delle misure per la sosta e la viabilità
disposte dall’amministrazione comunale

1) Per l’evento denominato “Quartier tappa” Aurum

Nelle giornate del 1° e 02 maggio 2023 dalle ore 0,00 alle ore 24,00:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via Palizzi compreso tra Via D’Avalos e Via De Titta;

nelle giornate del 02-03-04 e 05 maggio 2023 dalle ore 0,00 alle ore 24,00:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via D’Avalos compreso tra Via Palizzi e Via Elettra, sul tratto di Via Luisa D’Annunzio compreso tra Largo Gardone Riviera e Via Modesto della Porta;

nelle giornate del 03-04 e 05 maggio 2023 dalle ore 0,00 alle ore 24,00:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via Palizzi compreso tra Via D’Avalos e Via Modesto della Porta;

nelle giornate del 04 e 05 maggio 2023 dalle ore 0,00 alle ore 24,00:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via Elettra compreso tra Via D’Avalos e il piazzale antistante il Campo Sportivo Flacco (Antistadio) con esclusione del tratto della stessa Via Elettra compreso tra il civico n. 74 e Viale Marconi.

2) Per gli eventi nella zona del Centro cittadino

Dalle ore 19,00 del 1° maggio alle ore 12,00 del 05 maggio 2023:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sulla corsia lato sud di Piazza 1° Maggio, nonché sul tratto di Via Gramsci compreso tra Piazza 1° Maggio e il Museo Colonna;

dalle ore 19,00 del 03 maggio alle ore 23,00 del 04 maggio 2023:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata su un’area riservata di n. 300 posti auto all’interno del parcheggio centrale alle spalle dell’antica locomotiva in esposizione, a disposizione dei mezzi dell’organizzazione;

dalle ore 7,00 alle ore 23,00 del 04 maggio 2023:

• l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata, nonché di transito nel tratto di Viale Regina Margherita compreso tra Via De Amicis e Corso Umberto I, sul tratto di Via Nicola Fabrizi compreso tra Corso Umberto I e Via Galilei, su Via Parini, sul tratto di Via Carducci compreso tra Via Galilei e Corso Umberto I, sul tratto di Via Regina Elena compreso tra Corso Umberto e Via Mazzini e sul tratto di Via Mazzini compreso tra Via Regina Margherita e Via Regina Elena;

• l’istituzione del divieto di transito sul tratto di Corso Umberto I compreso tra Piazza S.Cuore e Piazza della Rinascita, Via Roma e sul tratto di Via Umbria compreso tra Via Trieste e Via Roma.

Related posts

Futsal Pescara 1997: gol italiani con il pivot Caruso

redazione

Acqua&Sapone Unigross Futsal: domani ostacolo Aniene per i nerazzurri

redazione

Serie D, Recanatese – Francavilla 1-1

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy